16 luglio 2008 / 07:28 / tra 9 anni

Borse Asia Pacifico: indici incerti, giù Shanghai, su Australia

MILANO (Reuters) - Le borse asiatiche hanno un andamento incerto, con l‘Australia e l‘India in territorio positivo, mentre Hong Kong, Singapore e Seul hanno un andamento piatto e Taiwan e Shanghai sono nettamente in rosso.

<p>Un trader alla borsa di Hong Kong. REUTERS/Victor Fraile (CHINA)</p>

Gli investitori si trovano a dover gestire la crisi del settore finanziario, le previsioni inflazionistiche e i timori di una mancata crescita economica, in particolare della Cina.

In questo contesto si è inserito il discorso del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke, che ieri ha detto che mentre resta un‘elevata possibilità di un ulteriore rallentamento della crescita americana, le pressioni inflazionistiche si fanno più forti.

Il greggio consolida dopo il forte calo di ieri, mentre il prezzo dell‘oro spot è in progresso a 972,80/3,80 dollari l‘oncia.

Il dollaro è risalito dal suo minimo assoluto, segnato ieri, contro l‘euro, approfittando del crollo delle quotazioni petrolifere che almeno temporaneamente compensa i crescenti timori sul settore finanziario Usa.

Intorno alle 8,50 l‘indice MSCI che esclude il Giappne perde lo 0,%. A Tokyo il Nikkei ha chiuso in leggerissimo rialzo dello 0,05%.

A SHANGHAI il principale indice cinese, lo Shanghai Composite Index, perde decisamente terreno. A pesare è soprattutto la possibilità di un rallentamento dell‘economia: una fonte ufficiale ha detto a Reuters ieri che nel secondo trimestre il Pil, i cui dati verranno diffusi domani, dovrebbe avere un leggero rallentamento congiunturale e gli investitori temono che si tratti di un segnale di un rallentamento più serio.

La piazza di SEUL è in territorio negativo a causa dei persistenti timori sul credito, con la Kookmin Bank che scende oltre il 9%, dopo aver detto che potrebbe non procedere nel lancio di una nuova holding.

A SYDNEY i titoli finanziari sono rimbalzati dopo le ultime pesanti perdite grazie anche al governatore della Reserve Bank of Australia Glenn Stevens, che ha detto che la domanda interna dovrebbe rallentare quanto basta per contenere le pressioni inflazionistiche.

La piazza di BOMBAY rimbalza dopo che nelle ultime quattro sessioni ha perso oltre il 9%, trascinata dalle industrie pesanti Reliance Industries e Larnes & Toubro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below