15 maggio 2008 / 06:57 / tra 10 anni

Borse Asia Pacifico positive eccetto Cina

MILANO (Reuters) - Borse asiatiche positive, con la sola eccezione della Cina, aiutate dai dati sull‘inflazione Usa migliori delle attese, da un dollaro in recupero e dal calo del petrolio.

<p>Un trader al lavoro in una borsa asiatica. REUTERS/Darren Whiteside</p>

Alle 8,30 circa l‘indice MSCI, che registra l‘andamento delle borse dell‘area Asia-Pacifico esclusa Tokyo, sale dello 0,84%. Il Nikkei è salito di quasi l‘1%.

Chiude in rialzo di oltre il 2% SEUL, sui massimi da oltre cinque mesi, trascinata dai rialzi di Samsung Electronics e di LG Electronics, che hanno dato outlook positivi sugli utili annuali.

Ampio progresso anche per TAIWAN, sui massimi da sei mesi, in vista dell‘inaugurazione del nuovo governo; brillanti, in particolare, i titoli tecnologici.

In Cina, lieve calo per SHANGHAI, più ampio per HONG KONG, appesantita nel finale dai realizzi in un mercato in fase di correzione dopo i rialzi degli ultimi mesi. Forte progresso, però, per Hutchinson Whampoa sulla scia un upgrade da parte di un borker.

Lieve rialzo per SYDNEY, più tonica BOMBAY con i settori bancario e delle costruzioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below