12 maggio 2008 / 05:41 / tra 10 anni

Titoli da tenere d'occhio a Piazza Affari - Lunedì 12 maggio

Di seguito i titoli che potrebbero muoversi a Piazza Affari.

<p>Un investitore in Borsa. REUTERS/Stringer (CHINA)</p>

TELECOM ITALIA - Ha chiuso il trimestre con utile netto a 501 milioni di euro in calo del 35,4% rispetto allo stesso periodo del 2007. Il gruppo tlc è soddisfatto del processo in corso per la cessione di Alice Francia per la quale sono arrivate tre offerte vincolanti.

FINMECCANICA - Sta per lanciare un‘offerta da

3,2-3,5 miliardi per conquistare il colosso Usa della difesa, Drs Techologies. Lo scrivono domenica alcuni quotidiani secondo cui dopo la riunione di sabato il Cda per l‘offerta è stato aggiornato a oggi. Per l‘operazione il gruppo ricorrerà, secondo indiscrezioni riportate dalla stampa, ad un aumento di capitale.

EUROTECH - Finmeccanica punta ad una quota del 15-20% della società hi tech friulana. Lo scrive il Sole 24 Ore secondo cui due dei soci che attualmente controllano il gruppo sarebbero pronti a cedere le proprie azioni.

FIAT - La famiglia Agnelli non ha dato alcun mandato di vendere il ramo auto del gruppo torinese. Lo ha affermato il presidente uscente di Ifil, Gianluigi Gabetti in un‘intervista pubblicata ieri sul Sole 24 Ore. Secondo Gabetti, inoltre l‘attuale assetto di Fiat risponde al “miglior equilibrio di governance”.

MEDIOBANCA - La Fondazione Cassa di risparmio di Bologna ha incrementato la propria partecipazione in Piazzetta Cuccia al 2,6% dal 2% dichiarato la scorsa estate. E quanto emerge dal bilancio 2007 della fondazione, secondo il Corriere della Sera.

INTESA SANPAOLO - La Fondazione Carisbo non ha intenzione di cedere la propria partecipazione nell‘istituto, pari al 2,73%, dice il presidente della Fondazione, Fabio Roversi Monaco, citato dal Corriere della Sera.

UBI BANCA - E’ pronta per una nuova fase di consolidamento del settore bancario se si presenteranno opportunità, forte del suo solido patrimonio e dell‘esperienza in materia di aggregazioni. Lo ha detto in una intervista telefonica a Reuters l‘Ad, Giampiero Auletta Armenise.

ALITALIA - Il governo sta studiando una soluzione italiana e privata per la compagnia aerea, ha detto il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti in una intervista televisiva. La compagnia ha fatto sapere che la richiesta di dati aggiornati giunta dal presidente del Consiglio Silvio Berluscon, sarà esaminata nel prossimo cda previsto domani.

BANCHE, PETROLIFERI - Il ministro dell‘Economia Giulio Tremonti preannuncia misure penalizzanti per istituti di credito e aziende petrolifere.

MPS - Francesco Gaetano Caltagirone, vice presidente dell‘istituto senese e tra i principali azionisti privati con il 4,2%, ha acquistato 20 milioni di diritti di azioni Mps emessi per l‘aumento di capitale da circa 5 miliardi emesso a 1,5 euro per azione.

ATLANTIA - Ha chiuso il primo trimestre con un incremento dell‘utile del 22% a 164,2 milioni di euro.

COBRA - Ha archiviato i primi tre mesi con un risultato netto di 0,8 milioni di euro, in calo del 26,7% rispetto all‘analogo periodo 2007.

LOTTOMATICA - Il 2008 dovrebbe presentare oltre due miliardi di ricavi, Ebitda in progresso di oltre l‘8% a circa 760 milioni ma margini in flessione al di sotto del 40% per gli effetti della crescita e integrazione delle società neoacquisite. Lo dice il Sole 24 Ore nella ‘Lettera all‘Investitore’.

BANCA ITALEASE - Dall‘istituto arriveranno sorprese “estremamente positive” già a partire da quest‘anno, Lo ha affermatp il direttore generale di Pop Emilia Romagna. Mimmo Guidotti, che è anche vicepresidente del Cda di Italease.

PIRELLI - Ha chiuso il primo trimestre con un utile netto consolidato di 62,4 milioni, in crescita del 10,8%.

Punta a entrare nel mercato russo e guarda all‘India, ha detto il numero uno delgruppo Marco Tronchetti Provera.

POP EMILIA ROMAGNA - L‘assemblea sabato ha confermato piena fiducia all‘AD Guido Leoni votando a larga maggioranza la lista dei consiglieri uscenti. Secondo L‘AD al momento non esistono le condizioni per un‘alleanza con Pop Milano

AEDES - Ha raggiunto un accordo con Nova Re Holding per rilevare il 78% del capitale di NOVA RE per un corrispettivo di 18,72 milioni di euro. Di conseguenza, Aedes lancerà un‘Opa obbligatoria sul 10,1% del capitale di Nova Re posseduto dal mercato ad un prezzo di 1,7778 euro per azione

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below