12 maggio 2008 / 16:13 / 10 anni fa

Italia più di altri necessita aumento produttività-Trichet a La7

MILANO (Reuters) - Abbandonare l‘obiettivo della moderazione salariale metterebbe a repentaglio la creazione di milioni di posti di lavoro, uno dei grandi successi dell‘Unione monetaria europea.

<p>Jean-Claude Trichet in una foto d'archivio. REUTERS/Kai Pfaffenbach (Germany)</p>

Lo ha dichiarato ai microfoni del tg La7 che andrà in onda alle 20 il presidente della Banca centrale europea Jean-Claude Trichet, intervenuto al forum ‘economia e società aperta’, aggiungendo che oltre al contenimento della dinamica dei salari va accostato un rilancio della produttività “particolarmente vero e importante” nel caso dell‘Italia.

“[...] La moderazione salariale è d‘obbligo. Bisogna anche aumentare la produttività e questo è particolarmente vero e importante per l‘Italia, che più degli altri paesi deve lavorare in questa direzione” spiega.

Senza entrare nel merito specifico, il numero uno Bce risponde a chi gli chiede di commentare la proposta del neo ministro dell‘Economia Giulio Tremonti di sostenere la crescita attraverso l‘emissione di eurobond che qualsiasi intervento sulla spesa pubblica va gestito nella cornice del patto di stabilità e crescita, che fissa le norme della disciplina di bilancio.

“Al momento non conosco nessuna proposta, ma se questa proposta intacca la spesa pubblica che deve essere aumentata allora, come per tutte le spese pubbliche in Europa, si deve sapere che il Patto di Stabilità è l‘unica regola da seguire” conclude.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below