14 aprile 2008 / 06:22 / tra 10 anni

Fmi, comitato strategico indica aumento instabilità finanziaria

WASHINGTON (Reuters) - Il comitato strategico del Fondo monetario (IMFC) ha indicato ieri nel comunicato finale che l‘instabilità finanziaria è aumentata a livello globale rispetto allo scorso autunno, aggiungendo che la politica monetaria dovrebbe essere flessibile e puntare alla stabilità dei prezzi nel medio periodo.

<p>Il direttore del Fondo monetario internazionale Dominique Strauss-Kahn. REUTERS/Joshua Roberts</p>

“Nelle economie avanzate, la politica monetaria dovrebbe continuare a puntare verso la stabilità dei prezzi del medio termine, rispondendo, inoltre, ai segnali di un rallentamento economico più pronunciato e prolungato” sostiene l‘International monetary and financial committee nel comunicato emesso al termine degli Spring meetings a Washington.

“Anche le politiche fiscali possono giocare un utile ruolo contro-ciclico”.

L‘IMFC, presieduto da Tommaso Padoa-Schioppa, dice che la crescita economica ha rallentato e le prospettive per il 2008 e il 2009 si sono deteriorate.

“I rischi all‘outlook vengono da ulteriori eventi in via di sviluppo e da un potenziale peggioramento di cicli dei mercati dell‘immobiliare e del credito. Sono aumentati anche i rischi inflazionistici -- in particolare derivanti da rialzi negli alimentari, energia e altre materie prime” dice il comitato strategico.

Il comunicato accoglie, poi, con favore la riforma dei diritti di voto dei paesi azionisti che deve essere definitivamente approvata da tutti i 185 membri del Fondo entro fine mese.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below