7 luglio 2008 / 11:07 / tra 9 anni

Greggio, Berlusconi: a G8 si teme che prezzo possa ancora salire

TOYAKO, Giappone (Reuters) - I leader del G8 temono che il prezzo del greggio possa ulteriormente salire dopo i picchi continui degli ultimi mesi.

<p>Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. REUTERS/STRINGER Belgium</p>

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in un briefing con la a stampa italiana a margine dei lavori della prima giornata del G8.

Berlusconi ha aggiunto che per l‘Italia il caro petrolio si deve combattere aumentando i margini di deposito per l‘acquisto dei future sul greggio.

“Il problema che subito si è impostato è quello dell‘innalzamento dei prezzi che provoca difficoltà enormi a più di 100 milioni di persone che soffriranno la fame nel mondo. Ciò per l‘aumento del prezzo dei generi alimentari che consegue il rincaro del prezzo del petrolio, ma si teme che potrebbe ulteriormente aumentare: qualcuno teme che potrebbe arrivare a 200 dollari”, ha detto Berlusconi ai giornalisti.

“La nostra proposta è questa e abbiamo cominciato a parlarne nei rapporti bilaterali. Su questo particolarissimo e grave problema abbiamo la nostra posizione che è di un intervento sui margini di deposito. Le Borse dovrebbero incrementare i margini di deposito per gli acquisti in futuro che sono al 5%, qualcuno parlava di aumentarli fino al 50% ma è solo una conversazione”, ha aggiunto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below