1 luglio 2008 / 09:58 / 9 anni fa

Protezionismo, Draghi:tentazione a cui governi non devono cedere

ROMA (Reuters) - La situazione è difficile e la tentazione di cedere ad un nuovo protezionismo forte ma non occorre dimenticare che con la restrizione del commercio internazionale si perderebbe una delle maggiori fonti di ricchezza.

<p>Il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>

Lo ha detto il governatore della Banca d‘Italia Mario Draghi il occasione della conferenza Aspen dedicata ai rapporti tra Italia, Europa e Stati Uniti.

“Sia nei paesi avanzati che in quelli emergenti le opinioni pubbliche sono disilluse dalla globalizzazione. Il compito dei governi non è facile. I prezzi di materie prime essenziali crescono, stipendi e salari perdono potere di acquisto, è minacciata la traquillità dei risparmi...”, ha detto il governatore alla presenza del ministro dell‘Economia Giulio Tremonti sostenitore di u

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below