July 27, 2020 / 1:27 PM / in 15 days

Forex, dollaro ancora giù, bene yen e franco svizzero, balza euro

Una banconota da un dollaro, il 26 maggio 2020. REUTERS/Dado Ruvic

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro resta debole, dopo aver raggiunto il minimo da settembre 2018, depresso dal deteriorarsi dei rapporti Usa/Cina e dai timori sul rallentamento dell’economia statunitense alle prese con il Covid, mentre salgono yen e franco svizzero considerati investimenti più sicuri.

Mentre i casi di coronavirus negli Stati Uniti non accennano a diminuire, il Congresso non ha ancora trovato un accordo per rinnovare i provvedimenti per mitigare l’impatto finanziario della crisi, ormai prossimi a scadenza..

Secondo diversi analisti, il biglietto verde in questa fase ha perso la sua attrazione come valuta rifugio, non riuscendo più a beneficiare, come successo in passato, dei problemi con Pechino ma piuttosto subendone gli effetti.

Contro dollaro, il franco svizzero è intorno ai massimi da cinque anni. Il dollaro cede lo 0,8% su yen, con la divisa nipponica sui massimi da quattro mesi.

L’euro si mantiene forte grazie all’ottimismo legato all’accordo Ue su un piano di stimoli da 750 mld di euro, sui massimi da settembre 2018 contro dollaro. La moneta unica sale anche su franco svizzero contro il quale si avvia a realizzare il più consistente balzo giornaliero da agosto 2017.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below