July 24, 2020 / 9:06 AM / 18 days ago

Borsa Milano parte male su tensioni Usa-Cina, giù banche, pesanti Nexi, Mps e Stm

Una donna passa accanto alla sede della Borsa di Milano, mentre il Paese è investito dall'epidemia di coronavirus. italia, 25 febbraio 2020 REUTERS/Flavio Lo Scalzo

MILANO, 24 luglio (Reuters) - - Parte male Piazza Affari sulla scia del forte calo degli indici Usa ieri e della borsa di Shanghai stamani a causa dell’acuirsi delle tensioni Usa-Cina dopo che il gigante asiatico ha ordinato agli Stati Uniti di chiudere il consolato Usa nella città di Chengdu, in risposta alla richiesta di sgombero del consolato di Houston giunta nei giorni scorsi.

“Mi sarei aspettato un ribasso più marcato dopo il tonfo del mercato cinese”, osserva un trader.

Il focus odierno è comunque sui dati in arrivo dalla zona euro, mentre lo spread del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si mantiene intorno ai 148 punti base.

Forti vendite sulle banche: Unicredit cede l’1,7%. Giù anche Mps (-2,7%), penalizzata dalle indiscrezioni riportate da un quotidiano secondo cui la Bce avrebbe chiesto al Tesoro, maggiore azionista, un aumento di capitale da 700 milioni di euro per autorizzare la cessione ad Amco di 8 miliardi di crediti.

Nel resto del settore Intesa Sanpaolo -1,65% e Ubi -1,96%, con Intesa che allarga il premio rispetto al prezzo di Ubi, segno che gli investitori non si aspettano più un rilancio. Ieri il Cda di Ubi Banca ha bocciato nuovamente l’offerta di Intesa Sanpaolo nonostante l’aggiunta di una componente cash, in quanto non riconosce appieno il valore complessivo della banca.

Il crollo del Nasdaq e le attese per un avvio negativo anche oggi pesano sui tecnologici, come St Microelectronics che cede il 4,2% dopo i risultati ieri e nonostante i numerosi upgrade da parte dei broker sul titolo del semiconduttore. Il comparto tech in Europa cede il 3,6%.

Forti vendite anche su Nexi che perde il 4,4% sulle indiscrezioni di un quotidiano che mette in dubbio la fusione con Sia.

Infine sul fronte dei titoli del calcio, bene Lazio (+3,3%) e male Juventus (-3,1%) dopo che ieri i bianconeri hanno perso 2-1 contro l’Udinese, sprecando un’occasione per la conquista del nono scudetto. Vittoria invece ieri sera per la Lazio che si assicura un posto nella prossima Champions League.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below