July 16, 2020 / 1:37 PM / a month ago

Forex, dollaro sale dopo dati, euro migliora dopo Bce

Una banconota di dollaro statunitense in un'immagine a scopo illustrativo, 22 giugno 2017. REUTERS/Thomas White/Illustration

LONDRA (Reuters) - Il dollaro si rafforza dopo i dati macro Usa, con gli investitori che restano concentrati più sui numeri deludenti delle vendite al dettaglio cinesi che sulla crescita della seconda economia mondiale, migliore delle attese nel secondo trimstre.

L’indice del dollaro sale dello 0,06% dopo i dati americani sulle vendite al dettaglio migliori delle attese e numeri sulle richieste di disoccupazione settimanali poco al di sopra del consensus. A influire positivamente anche le tensioni Usa-Cina.

Guadagna terreno l’euro che, dopo il meeting Bce, sale dello 0,04% contro il dollaro EUR=. Prima perdeva intorno allo 0,05%.

Nella conferenza stampa seguita al meeting la presidente Christine Lagarde ha segnalato che è ancora necessario ampio stimolo, che resta l’incertezza sulla ripresa con rischi al ribasso e che le indagini congiunturali sono peggiorate ma le prospettive a lungo termine risultano meno compromesse. [nL5N2EN4GA]

La Bce ha lasciato invariata la sua politica ultra-espansiva, con i tassi che si mantengono a minimi record. Resta fissata a 1.350 miliardi di euro la dotazione del programma Pepp, che proseguirà almeno per un altro anno.

La sterlina, che resta fortemente legata agli asset rischiosi, cede lo 0,2% circa contro il dollaro GBP=D3.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below