July 16, 2020 / 11:02 AM / a month ago

Borsa Milano poco mossa, realizzi su Atlantia, bene Tim e Pop Sondrio

Una donna cammina davanti l'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

MILANO, 16 luglio (Reuters) - Seduta laterale a Piazza Affari che risente del forte ribasso del mercato cinese a seguito delle nuove tensioni fra il gigante asiatico e gli Stati Uniti. Sull’andamento dei mercati pesa anche l’attesa di un avvio negativo del Nasdaq come indicato dal ribasso dei futures sull’indice tecnologico Usa.

Riflettori puntati anche sulla riunione della Bce e soprattutto del Consiglio europeo straordinario di venerdì e sabato sul Recovery Fund.

Dopo il balzo di ieri del 27% circa, Atlantia ritraccia con un calo del 2,9%, comunque sopra i minimi toccati in mattinata: il titolo si adegua alla nuova ipotesi di valutazione della controllata Aspi (Autostrade per l’Italia) che emerge dal futuro ingresso di Cdp e dalla conseguente fuoriuscita della famiglia Benetton. A influire sui corsi anche le fisiologiche prese di beneficio a seguito dello strappo ieri.

Banche caute con lo spread del rendimento fra i titoli decennali italiani e tedeschi fermo a 170 punti base. Tra le big Intesa Sanpaolo avanza dello 0,7%. Gaetano Micciché, presidente di Banca Imi, ha espresso fiducia sul buon esito dell’offerta su Ubi Banca. Più incerto l’andamento di Unicredit (+0,3%). Balzo di Mps (+2,9%) su indiscrezioni secondo cui oggi il Cda della banca potrebbe scegliere un advisor per la ricerca di un partner per una fusione.

Bene anche Popolare di Sondrio (+2,35%) che si rafforza dopo che la Corte di Giustizia Ue ha stabilito che la riforma delle banche popolari, varata dal governo Renzi nel 2015, è compatibile con il diritto europeo. Pop Sondrio è l’ultima popolare che ancora non si è convertita in Spa. “E’ sempre più probabile che in futuro anche Sondrio dovrà trasformarsi in spa”, osserva un trader.

Raccolta Eni (+0,55%). Jefferies ha alzato il target price a 9 da 8,05 euro. Tonica Telecom che balza del 2,9%. Ieri il cda ha dato mandato all’AD per esaminare e approvare le condizioni definitive dell’offerta vincolante sulle attività mobili del gruppo brasiliano Oi. Secondo il broker Fidentiis, “l’acquisizione degli asset di Oi sarebbe una notizia positiva per Tim perché consentirebbe al gruppo di consolidare ulteriormente la propria quota di mercato in Brasile”.

Fra i minori, balzo di Banca Ifis (6,2%), mentre prosegue il rialzo di Banca Intermobiliare (+7,9%) sotto aumento di capitale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below