July 16, 2020 / 10:07 AM / in a month

Forex, dollaro in ripresa da minimi su dati Cina, tensioni Pechino-Usa

TOKYO (Reuters) - Il dollaro risale dai minimi stamani sull’intensificarsi delle tensioni tra Washington e Pechino e dopo dati macro deboli sui consumi cinesi, con gli investitori che temono una ripresa meno facile di quanto sperato.

L’economia cinese è tornata a crescere nel secondo trimestre, dopo il netto calo segnato nel primo, ma consumi e investimenti restano fiacchi, con la crisi innescata dal coronavirus che necessita di ulteriori misure di supporto per rinsaldare il rilancio. Il Pil ha registrato tra aprile e giugno un +3,2% su anno, superiore alle attese che lo indicavano a +2,5% e ben oltre la contrazione record del 6,8% del trimestre precedente.

Il dollaro australiano è sceso sotto i 70 cent dopo i dati mentre il dollaro si è allontanato dai minimi di un mese contro un basket delle principali valute.

L’euro è sotto ai massimi di quattro mesi visto durante la notte, ma resta ben supportato.

Gli analisti escludono quasi totalmente novità dalla Bce stamani, che piuttosto richiamerà i governi a misure fiscali importanti in vista del Consiglio Ue di domani e dopo.

La sterlina è debole così come il franco svizzero, segno quest’ultimo che il mercato non ha ancora abbandonato del tutto l’appetito al rischio visto nelle ultime sessioni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below