April 24, 2020 / 10:53 AM / 4 months ago

Eni in deciso calo su utile trim1 sotto attese ma broker ottimisti per dividendi

Eni si muove in deciso calo a Piazza Affari, dopo i risultati del primo trimestre con un Ebit adjusted sopra le attese del mercato, ma un utile netto al di sotto delle stime.

I broker, tuttavia - nonostante l’attuale scenario di forte ribasso del prezzo del Brent attualmente intorno a 21 dollari al barile e di crisi economica a seguito degli effetti della pandemia da Covid-19 - ritengono che Eni mantenga una solida generazione di cassa, tale da potere distribuire il dividendo di 0,89 euro per azione nel 2020 anche in uno scenario così sfavorevole per i prezzi della materia prima.

Intorno alle 11,30 il titolo scende del 2,8% a 8,23 euro con circa 3 milioni di pezzi scambiati, ben sotto la media a 30 giorni di 35 milioni circa.

Il primo trimestre della major petrilifera si è chiuso con un utile netto adjusted di 59 milioni, in flessione del 94%, rispetto a un consensus fornito dalla società di 240 milioni. Il capex è stato ridotto per circa 2,3 miliardi nel 2020, pari al 30% del budget originario ed è in programma una ulteriore riduzione di 2,5-3 miliardi nel 2021.

Secondo Banca Imi, “i risultati sono sopra le attese sull’Ebit adjusted e al di sotto sulla bottom line. Le previsioni per il 2020 prevedono un taglio del capex e delle spese operative rispetto ai target precedenti al fine di mantenere una solida generazione di cassa. Riteniamo che la società potrebbe distribuire il dividendo di 0,89 euro per azione in uno scenario di prezzo del petrolio intorno ai 35 dollari al barile nel 2020”.

Il broker Findetiis ritiene che “i risultati del primo trimestre sono impattati in maniera particolare dall’effetto scenario, al netto di questo la performance operativa del gruppo sarebbe in rialzo. Il nostro giudizio sui risultati è pertanto positivo, così come gli interventi su capex e taglio costi, per salvaguardare il free cash flow e i dividendi in uno scenario di prezzo del petrolio non favorevole”.

Alla luce del basso prezzo del Brent attualmente poco sopra i 20 dollari al barile, il broker non crede tuttavia che “ci sia spazio per una significativa ripresa del titolo perché il rischio associato con lo scenario resta elevato”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giancarlo Navach, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below