February 27, 2020 / 5:22 PM / 3 months ago

Borsa Milano in netto calo, male Juventus e STM, tiene TIM, rimbalzo Tod's CNH

Il logo di Tod's presso un negozio dell'azienda a Zurigo, in Svizzera, il 25 aprile 2019. REUTERS/Arnd Wiegmann

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - La borsa di Milano chiude un’altra seduta in netto ribasso sui timori legati all’impatto del coronavirus sull’economia globale, vista la rapida espansione in tutto il pianeta.

Nella notte la borsa brasiliana ha lasciato sul terreno oltre il 7%; il paese sudamericano ha confermato il primo caso di contagio.

A Milano vendite diffuse su tutto il listino anche se qualche titolo rialza la testa dopo i recenti ribassi.

Bancari in calo, con lo spread Btp-bund che si allarga fino a 167 punti base. Le peggiori sono Azimut -5,2%, Unicredit -4,4%, Banco Bpm -4,2%. Tiene Banca Mediolanum dopo un ribasso più accentuato nelle ultime sedute.

Juventus arretra del 6,1%, dopo la sconfitta ieri a Lione nei quarti di Champions League, che però non compromette le possibilità della squadra italiana di proseguire il cammino verso il trofeo europeo. Il virus pesa innescando timori sui futuri ricavi.

STM flette del 6,9% penalizzata dall’annuncio di Microsoft che si aspetta per la divisione “windows” di non centrare le stime di ricavi del terzo trimestre a causa dell’impatto del coronavirus.

Telecom Italia (TIM) contiene il ribasso a -0,25%, in un mercato che torna a sperare in un rapido via libera al processo per creare la società unica della rete, dopo le recenti indiscrezioni e dichiarazioni. Oggi cda TIM. Bene anche le risparmio che intraday superano anche se di poco il prezzo delle ordinarie; il mercato guarda all’ipotesi di conversione con un premio rispetto alle ord.

Risalgono dopo i recenti cali sui timori per l’impatto del coronavirus che hanno spinto le quotazioni a livelli eccessivamente sacrificate, Cnh Industrial, +0,9%, e TOD’S +1,6%.

Svetta Alerion +0,7%, dopo l’acquisizione di tre parchi eolici operativi con una potenza installata complessiva di 119,75 MW per un corrispettivo di circa Euro 90 milioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below