September 2, 2019 / 9:58 AM / 3 months ago

Borsa Shanghai in netto rialzo, yuan stabile nonostante nuovi dazi

SHANGHAI/HONG KONG (Reuters) - L’azionario cinese chiude in rialzo oltre l’1% e lo yuan si è indebolito solo leggermente nonostante la nuova ondata di dazi tra Pechino e Washington nel fine settimana.

L'interno della borsa di Shanghai. REUTERS/Aly Song

Sia l’indice blue-chip Csi300 sia l’indice Shanghai Composite hanno chiuso la sessione in rialzo dell’1,3%. Lo yuan è sceso di circa lo 0,15%.

Il sentiment è stato supportato da risultati societari positivi e da un’inaspettata espansione dell’attività manifatturiera in agosto secondo un sondaggio privato.

La calma degli investitori suggerisce che l’impatto della guerra commerciale sui mercati cinesi è stato ampiamente incorporato nei prezzi. Ad aiutare è stata anche la decisione presa nel fine settimana da Pechino di supportare i mercati dei capitali, così come le aspettative della volontà delle autorità di intervenire in vista della Festa nazionale cinese dell’1 ottobre.

“Dopo essere stati penalizzati ripetutamente dagli attriti commerciali, i mercati dei capitali cinesi stanno reagendo a questo fattore di rischio in modo evidente,” ha affermato Cheng Shi, chief economist di ICBC International.

Invece, i titoli statunitensi sono più vulnerabili a un forte sell-off al momento, ha aggiunto.

Ieri gli Stati Uniti hanno iniziato a imporre dazi del 15% sulle merci cinesi, comprese calzature e smart watch, mentre la Cina ha reagito con dazi sul greggio Usa, segnando l’ultima escalation nella loro lunga guerra commerciale.

Il mercato azionario cinese ha perso un quarto del suo valore nel 2018 sotto il peso della guerra commerciale, ma è cresciuto del 17% finora quest’anno, con gli investitori domestici che sembrano sempre più immuni alle cattive notizie relative ai colloqui commerciali.

La Banca popolare cinese (Pbc) ha fissato il tasso medio a 7,0883 per dollaro prima dell’apertura del mercato, il tasso più debole dal 13 marzo 2008, ma di poco più debole rispetto al fixing di venerdì.

Il tasso guidance è stato più forte di quanto i mercati si aspettassero per la quinta sessione consecutiva, fatto che i trader considerano un tentativo ufficiale di rallentare il declino della valuta.

“La Pbc ha continuato a utilizzare fortemente il suo fattore anticiclico nel fixing del punto medio”, ha affermato un trader di una banca cinese. “È probabile che lo yuan spot si consolidi al livello attuale.”

A Hong Kong, l’indice Hang Seng è sceso dello 0,4% dopo un altro fine settimana di violente proteste durante le quali i manifestanti hanno preso di nuovo di mira l’aeroporto del centro finanziario.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below