August 30, 2019 / 3:43 PM / 3 months ago

Borsa Usa in rialzo su minori tensioni commerciali, aumento spesa consumatori

(Reuters) - L’azionario americano gira al rialzo in un quadro in cui l’allentamento delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e i solidi dati sulla spesa dei consumatori hanno smorzato i timori che le due maggiori economie mondiali siano sull’orlo di una recessione.

Parte dello schermo con i tassi di cambio nella Borsa di New York, Stati Uniti. REUTERS/Andrew Kelly

Il dipartimento del commercio Usa ha dichiarato che la spesa dei consumatori, che ammonta a oltre due terzi dell’attività economica del Paese, è cresciuta dello 0,6% lo scorso mese, in seguito a un guadagno dello 0,3% a giugno.

Tuttavia, è improbabile che il ritmo di crescita della spesa rimanga sostenuto dato il modesto rialzo dei redditi.

L’aspro acuirsi delle tensioni Usa-Cina di questo mese — con il botta e risposta a colpi di dazi sui beni importati dai rispettivi paesi — ha scatenato il panico tra i mercati globali, sfociando in un’inversione della curva dei rendimenti Usa, tipico segnale indicatore di una recessione.

Ieri, le due superpotenze hanno dato segnali di poter riavviare i colloqui commerciali e parlato di un nuovo round di negoziati che si terrà a settembre, in vista dell’imminente scadenza su ulteriori dazi che verrebbero imposti da parte degli Usa.

Ciò ha contribuito a far salire Wall Street di oltre l’1% ieri e avviato gli indici verso i loro migliori guadagni settimanali da giugno.

“Si tratta della continuazione di quanto abbiamo visto ieri, e si respira ottimismo che verranno fatti passi in avanti”, nota Scott Brown, chief economist della Raymond James a St. Petersburg, Florida.

Il settore tech e quello industriale — sensibili al commercio — guadagnano rispettivamente lo 0,58% e lo 0,81%.

I mercati si preparano tuttavia ad una nuova serie di dazi Usa su alcuni beni importati cinesi, che entreranno in vigore già da domenica.

“I mercati sono fiduciosi che ci saranno delle negoziazioni, ma il pericolo reale che la controversia commerciale sia destinata a protrarsi permane, specialmente vista l’entità dei dazi in arrivo a settembre”, aggiunge Brown in una nota.

Le speranze che la Federal Reserve si faccia avanti per impedire un rallentamento della crescita economica come contraccolpo della disputa commerciale hanno portato i trader a prezzare un taglio dei tassi d’interesse in vista dell’incontro della banca centrale in agenda il prossimo mese.

Gli investitori sono ora in attesa del rapporto sull’occupazione e dei dati sul manifatturiero, che saranno diffusi la prossima settimana, per misurare la salute dell’economia statunitense e avere qualche indicazione in più in merito a possibili tagli dei tassi.

Intorno alle 17 italiane, il Dow Jones guadagna lo 0,38%, l’S&P 500 si apprezza dello 0,25% ed il Nasdaq Composite sale dello 0,66%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below