August 14, 2019 / 9:28 AM / 2 months ago

Borsa Europa in calo su contrazione economia tedesca, timori rallentamento

(Reuters) - Le borse europee perdono terreno, con i dati sull’economia tedesca in contrazione e sulla una debole produzione industriale cinese che tornano ad alimentare i timori di un rallentamento globale e portano gli investitori sulla difensiva, nonostante una temporanea tregua nella guerra dei dazi tra Usa e Cina.

Il distretto finanziario di Francoforte. REUTERS/Kai Pfaffenbach

Intorno alle 11 l’indice paneuropeo Stoxx 600 cede lo 0,4%, appesantito dal settore bancario, mentre i settori difensivi di healthcare, utilities e telecomunicazioni sovraperformano.

L’amministrazione Trump farà slittare al 15 dicembre l’introduzione di nuovi dazi del 10% su importazioni cinesi di alcuni prodotti - tra cui laptop e cellulari - prevista inizialmente da inizio settembre.

Tuttavia, deboli dati industriali dalla Cina e una contrazione nel secondo trimestre per l’economia tedesca, le cui sorti sono strettamente legate alla voce esportazioni, mostrano ancora una volta l’impatto della continua disputa commerciale tra Usa e Cina.

“Le cifre del Pil tedesco sono state un brutto inizio per i mercati europei e hanno messo in secondo piano l’effetto positivo del rinvio dei dazi imposti da Trump”, ha detto Chris Beauchamp, analista di IG Group a Londra.

Il settore automobilistico, fortemente influenzato da Francoforte, perde oltre l’1%, mentre la curva dei rendimenti sui Bund scivola a nuovi minimi storici dopo i dati sul Pil, rafforzando le aspettative di una prossima manovra di sostegno monetario.

Lo stallo nella crescita in tutta Europa ha portato a un rallentamento dell’economia tedesca, la prima potenza della zona euro, andando a sommarsi alle ricadute negative della guerra sui dazi, delle incertezze sulla Brexit e dei timori politici in Italia.

“Se la Germania starnutisce, tutta Europa si prende il raffreddore, quindi si tratta di una prospettiva particolarmente deprimente per la zona euro e rinforza l’impressione che la situazione all’infuori degli Stati Uniti non è positiva” ha detto Beauchamp.

Sul fronte corporate, la svizzera Schindler cede il 4,2% dopo aver riportato un calo del 22% negli utili del secondo trimestre, a causa dell’inflazione salariale, del rincaro dei materiali, del cambio di valuta sfavorevole e dei maggiori costi previsti.

Balfour Beatty avanza del 9% dopo aver riportato nel semestre utili ante-imposte in rialzo e innalzato la stima sul cashflow per l’anno.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below