August 12, 2019 / 4:05 PM / 2 months ago

Borsa Milano chiude in lieve calo, investitori in standby su crisi politica

La borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini

MILANO (Reuters) - Piazza Affari fallisce il tentativo di rimbalzo e chiude in terreno lievemente negativo una seduta che ha tuttavia registrato una relativa stabilità. Sul mercato prevale la cautela in attesa di conoscere gli sviluppi della crisi di governo, il cui esito resta ancora incerto. Il focus è sull’eventuale elezione anticipata in autunno e i riflessi sui negoziati con la Ue sulla manovra 2020, con uno scenaro alternativo che vede un governo di transizione che faccia la legge di bilancio ed eventualmente la legge per ridurre il numero dei parlamentari.

Bancari sotto stretta osservazione a causa dell’effetto rischio sovrano anche se oggi, con un spread in calo a 234 punti rispetto ai 241 di venerdì, le vendite sono limitate. L’indice del settore cede l’1,6% sostanzialmente allineato al paniere delle banche europee. Nonostante vi sia ancora una stretta connessione con il rischio sovrano, “per i campioni bancari nazionali, le implicazioni di un allargamento dello spread sulla posizione patrimoniale sono meno pronunciate rispetto al passato”, commenta Fidelity in una nota. Tra i singoli titoli Bper e Intesa Sanpaolo perdono attorno al 2% e Unicredit l’1,45%. In controtendenza Mps sale dell’1,3% circa. In modesto rally Poste Italiane (+1,2%) dopo le forti perdite di venerdì.

Atlantia (-1,1% circa) corregge il rialzo segnato nella precedente seduta, dopo che si è aperta la possibilità di un governo di transizione sostenuto dai 5 Stelle, che hanno detto più volte di essere determinati a revocare la concessione autostradale della controllata Autostrade per l’Italia.

Tenaris in fondo al Ftse Mib con -3,1% risente del crollo dei mercati argentini con la forte caduta del peso in scia alla sconfitta di Mauricio Macri alle primarie di ieri, dominate a largo margine dall’opposizione.

Buzzi Unicem sale dello 0,7%, sostenuta anche da Jp Morgan che aumenta il target a 21 da 20 euro.

Meglio Campari, miglior titolo del paniere principale con +2,9% e Ferrari a +1,3%.

Salini Impregilo in calo del 4,4%. Qualcuno immagina ostacoli al Progetto Italia nel settore costruzioni.

Tra i titoli sottili, continuano gli acquisti su Banca Intermobiliare che chiude con un balzo di oltre il 15% dopo due sedute di forti rialzi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below