August 6, 2019 / 1:35 PM / in 3 months

Forex, Yuan offshore recupera da min storico dopo mosse Pechino contro svalutazione

Banconote in yuan. REUTERS/Jason Lee

LONDRA (Reuters) - Lo yuan offshore recupera rispetto al minimo storico toccato ieri, dopo le mosse di Pechino che sembrano mirate a prevenire ulteriori svalutazioni.

La Cina oggi ha annunciato il collocamento di titoli denominati in yuan a Hong Kong, una mossa che avrebbe l’obiettivo di limitare le vendite allo scoperto della valuta.

La Banca centrale cinese ha inoltre fissato il tasso di riferimento giornaliero dello yuan onshore a 6,9683, contro l’atteso 6,9871 e sotto la soglia chiave di 7 rotta ieri.

Queste decisioni fanno pensare agli analisti che le autorità cinesi possano non essere pronte a un’ulteriore svalutazione dello yuan.

Lo yuan offshore sale dello 0,4% circa a 7,07 contro il dollaro, dopo essere sceso ieri a 7,14, minimo dall’inizio delle contrattazioni offshore nel 2010.

L’euro è pressoché piatto contro il dollaro.

Praticamente invariato anche l’indice del dollaro, che misura l’andamento del biglietto verde contro un paniere di valute.

La sterlina guadagna circa lo 0,3% a 1,2176 dollari, non lontano dai minimi da 31 mesi raggiunti la settimana scorsa. Contro l’euro ha toccato un nuovo minimo a 92,49 prima di recuperare.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below