August 6, 2019 / 8:04 AM / 15 days ago

Banca Centrale, Cina non accetta etichetta 'manipolatore di valuta'

A China yuan note is seen in this illustration photo May 31, 2017. REUTERS/Thomas White/Illustration

PECHINO (Reuters) - La Cina si oppone fermamente alla decisione degli Stati Uniti di etichettarla come ‘manipolatore di valuta’, ha detto oggi la banca centrale, aggiungendo che Pechino non ha usato e non userà lo yuan per fronteggiare la guerra commerciale con Washington.

Descrivere la Cina come un manipolatore di valuta contrasta gravemente le regole internazionali, ha affermato la People’s Bank of China (PBOC) in una nota.

Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha detto ieri di aver appurato, per la prima volta dal 1994, che la Cina sta manipolando la sua valuta, portando la disputa sugli scambi in un territorio inesplorato e alimentando vendite frenetiche sui mercati finanziari globali.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Reporting by Ryan Woo; Editing by Kim Coghill

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below