August 5, 2019 / 4:03 PM / 4 months ago

Borsa Milano in due giorni cede circa 4% su Usa-Cina, giù Stm, Pirelli, tengono banche

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia un’altra giornata nera, con gli indici che ritornano sui livelli di metà giugno. Al -2,4% di venerdì si aggiunge il -1,3% odierno. Pesanti anche le altre borse europee e Wall Street. Il motivo è sempre lo stesso: i tweet del presidente Usa, Donald Trump, lo scorso venerdì hanno innescato le vendite sui mercati per i timori sulla recrudescenza della guerra commerciale fra Usa e Cina.

La Borsa di Milano. REUTERS/Stefano Rellandini

“Il forte calo di Wall Street non ha dato scampo ai mercati europei, Milano inclusa. C’è poco da raccontare, anche se i book sui titoli sono abbastanza vuoti e questo amplifica i movimenti”, osserva un broker.

I più colpiti dalla lettera sono i settori auto, lusso e tecnologia, più sensibili alle dinamiche commerciali.

Banche piatte, tutto sommato resilienti rispetto al contesto. Unicredit in calo dello 0,3% in attesa del trimestre il 7 agosto, mentre Intesa Sp sale dello 0,78%. Bene anche Bper in rialzo dell’1,53%.

Proseguono, invece, le vendite su Stm che lascia sul terreno il 4,3% con un settore dei tecnologici europeo che perde oltre il 2,8%.

Fca limita il calo allo 0,3% mentre potrebbero riaprirsi i colloqui con Renault per una possibile alleanza. Peggio Pirelli, colpita anche oggi dalle vendite, con ribasso del 3,3%.

Moncler perde il 5%. Nel settore del lusso giù anche Ferragamo in flessione dell’1,6%. Sempre sugli scudi, invece, Tod’s che porta a casa anche oggi un rialzo del 2,11% e nuovi massimi.

Safilo strappa con un balzo dell’11% dopo i risultati del secondo trimestre sopra le attese.

Anche Bance Ifis è comprata oggi (+5,68%) in scia dei risultati del secondo trimestre superiori alle attese pubblicati venerdì. Inoltre, l’istituto ha annunciato l’avvio di trattative con Credito Fondiario per una partnership sui crediti deteriorati.

Pesanti industriali e petroliferi come Cnh (-4,2%) e Saipem (-3,3%). Non c’è scampo neanche per Telecom che cede il 2,3%.

Infine, nonostante la giornata negativa, debutto molto positivo per Iervolino Entertaiment sull’Aim con un balzo del 17,95% del titolo della società specializzata nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi rivolti al mercato internazionale.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below