August 2, 2019 / 11:14 AM / 4 months ago

Telecom Italia, negoziato su Open Fiber a rilento, nodo valutazione - fonti

MILANO (Reuters) - Procede a rilento il negoziato tra Telecom Italia, Cassa Depositi e Prestiti ed Enel sulla possibilità di integrazione di Open Fiber e Telecom Italia.

Logo di Telecom Italia a Milano, Italia. REUTERS/Stefano Rellandini

Ieri il cda di Telecom è stato aggiornato sullo stato delle negoziazioni, su cui in giugno le parti hanno firmato un non-disclosure agreement.

Ma secondo quanto riferito da diverse fonti a conoscenza del negoziato, i colloqui non hanno registrato significativi passi avanti e i nodi da sciogliere sono ancora molteplici.

Parlando con gli analisti nella conference call sui risultati semestrali, l’amministratore delegato di Telecom Italia Luigi Gubitosi ha sottolineato come il board gli abbia all’unanimità confermato il mandato a proseguire nel negoziato e che il clima dei colloqui è molto costruttivo.

Gubitosi ha però precisato che operazioni come quella con Open Fiber richiedono tempo e che in ogni caso Tim non intende compromettere l’obiettivo della riduzione del debito.

NODI

Tra i nodi da sciogliere quello della valutazione di Open Fiber, che vede Cassa Depositi e Prestiti ed Enel non completamente allineate, secondo quanto riferito da alcune fonti.

Enel, in particolare, ha presentato in cda un piano al 2036 che valorizza la joint venture con Cdp 8 miliardi. Cdp, che è anche secondo azionista di Tim con il 10%, su questo punto è molto più prudente.

“Enel e CDP sono distanti anni luce dalla valutazione da attribuire ad Open Fiber. Se non c’è accordo tra loro, è difficile che si trovi la quadra con Tim”, dice una fonte.

Una seconda fonte, tuttavia, spiega che il tema della valutazione di Open Fiber non è stato ancora formalmente affrontato negli incontri che si sono succeduti nelle ultime settimane e che le posizioni di Enel e Cdp non sono poi così distanti.

Ieri il Ceo di Enel Francesco Starace, durante la conference call degli analisti riguardo al negoziato ha riconosciuto che integrare la fibra di Open Fiber con quella di Tim avrebbe una sua logica.

“Tim sta studiando come sviluppare al meglio queste sinergie. Ma non abbiamo fretta e non vogliamo incorrere in problemi antitrust”, ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Elvira Pollina, Stephen Jewkes

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below