July 31, 2019 / 9:50 AM / 4 months ago

Borse Europa stabili dopo calo vigilia, attenzione su Fed

(Reuters) - L’azionario europeo è stabile, con le solide trimestrali degli istituti di credito BNP Paribas e Credit Suisse che controbilanciano i deboli risultati della banca britannica Lloyds in un contesto dove il mercato temporeggia in attesa dell’attesissima decisione della Fed sui tassi d’interesse.

Operatori alla Borsa di Francoforte. REUTERS/Ralph Orlowski

Dove aver iniziato la seduta in ribasso, l’indice paneuropeo Stoxx 600 segna +0,06% alle 10,30.

“Considerato quanto clamore ci sia intorno a questo evento (riunione della Fed), sarei sorpreso se le persone non avessero già preso una posizione e dovessero letteralmente soltanto reagire alle notizie sugli utili. Vedrete i volumi fluttuare durante la giornata” ha detto Mark Taylor, sales trader di Mirabaud Securities.

La maggior banca francese per asset, Bnp Paribas è in rialzo del 4% sulla scia della solida performance della sua divisione di corporate e investment banking che ha sostenuto gli utili trimestrali, mentre Credit Suisse ha annunciato i maggiori ricavi trimestrali da 4 anni, facendo balzare il titolo del 5,11%.

L’indice bancario europeo sale dello 0,48%.

Lloyds, il più grande istituto di mutui del Regno Unito, perde il 2,17% dopo aver registrato utili ante imposte sotto le attese, mandando l’indice londinese Ftse 100 in ribasso dello 0,32%.

La decisione della Fed è prevista dopo la chiusura dei mercati europei alle 20,00, con una conferenza stampa del presidente Jerome Powell in programma poco dopo.

Gli ultimi dati dalla Germania hanno offerto un raro raggio di speranza sul sentiment dei consumatori nella più grande economia europea. Il Dax di Francoforte avanza dello 0,2% dopo i dati che hanno mostrato che le vendite al dettaglio sono aumentate più del previsto a giugno.

Il gruppo di abbigliamento sportivo Puma balza del 4% dopo aver rivisto al rialzo l’outlook annuale sulle vendite e gli utili operativi. La rivale Adidas avanza dell’1,9%.

A Parigi, l’indice principale è piatto, con un calo del 4% di L’Oreal da una parte, dopo una crescita trimestrale delle vendite deludente, e i rally di Bnp Paribas, Vinci e di EssilorLuxottica dall’altra.

Vinci sale del 3,42%% sulla scia di buoni risultati, mentre EssilorLuxottica balza del 4% dopo aver comunicato che comprerà la catena di negozi di ottica olandese Grandvision con un’operazione in contanti che potrebbe valere fino a 7,2 miliardi di euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below