July 19, 2019 / 1:16 PM / 3 months ago

Fornitura Gnl in Pakistan, in gara anche Eni e PetroChina

(Reuters) - Eni e PetroChina, major cinese operativa al di fuori del mercato interno, insieme a due società di trading di materie prime, partecipano alla gara per la fornitura di gas naturale liquefatto (Gnl) al Pakistan, un appalto del valore di miliardi di dollari, uno dei pochi di tale consistenza.

Claudio Descalzi, amministratore delegato della società energetica Eni. REUTERS/Yiannis Kourtoglou

Lo riferiscono a Reuters due fonti vicine al dossier.

Il bando, il cui oggetto è la realizzazione di 240 cargo nell’arco di 10 anni, è stato indetto in giugno e si è chiuso martedì. Secondo stime Reuters e di una seconda fonte, in base agli attuali livelli di mercato il valore del contratto ammonta presumibilmente tra 5 e 6 miliardi di dollari.

Si prevede che il mercato pakistano sarà un attore importante nella crescita della domanda di gas naturale liquefatto a livello globale. Secondo WoodMac, Islamabad avrà bisogno di un quantitativo di circa 25 milioni di tonnellate l’anno di Gnl annuali, in ragione dell’offerta interna in diminuizione e dell’economia in crescita.

Sempre secondo le fonti, le società che hanno manifestato interesse sono Eni, il ramo commerciale della compagnia petrolifera azera SOCAR, PetroChina International Singapore, PetroChina e Trafigura, multinazionale di trading di materie prime con sede in Olanda.

“Le offerte tecniche per la nostra gara d’appalto sono state ricevute, ed esaminate ieri. Le valutazioni sono ora in corso,” dice in una mail a Reuters la società statale pakistana LNG Limited (PLL), senza aggiungere dettagli.

PetroChina, Trafigura, Eni e SOCAR non hanno ancora risposto a una richiesta di commento.

Al contratto si guarda con particolare attenzione sia per il valore sia perché si prevede che il Pakistan, impegnato nella messa a punto di misure anticorruzione proposte sotto l’egida del primo ministro Imran Khan, renderà pubblici i prezzi più bassi offerti dalle compagnie.

Tutto questo offrirà uno sguardo privilegiato su un settore tipicamente poco trasparente come quello di gas naturale liquefatto, contrassegnato da accordi commerciali bilaterali ristretti, contratti di approvvigionamento a lungo termine e scambi non regolamentati.

Le offerte commerciali dovrebbero aprirsi il 2 agosto, riferisce una fonte, data che coincide con quella in cui Pakistan LNG dovrebbe rendere noti i prezzi.

La gara internazionale più grande degli ultimi anni è stata quella indetta nell’ottobre 2016 dall’Egitto, ma si trattava di un contratto della durata di soli due anni, fino al 2018, a fronte della grave carenza di gas naturale che teneva il Paese sotto scacco.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below