July 18, 2019 / 1:10 PM / 3 months ago

Mediaset e controllata Spagna sempre più lontane da recesso su incertezze progetto holding

La torre Mediaset a Cologno Monzese, vicino Milano. REUTERS/Stefano Rellandini/File Photo

MILANO (Reuters) - Mediaset e Mediaset Espana si muovono in rosso anche oggi, lontane rispettivamente del 3% e del 10% circa dai prezzi dei diritti di recesso per chi non intenda aderire all’operazione di holding europea cui fare confluire la attività italiane e spagnole del Biscione.

Intorno alle 14,30 Mediaset cede lo 0,66% a 2,7 euro con circa 580.000 pezzi, ben sotto la media di 2,4 milioni a 30 giorni, mentre la controllata spagnola Telecinco perde l’1,9% a 5,88 euro, a fronte di un andamento del settore media europeo in lieve calo. Rispetto al prezzo di recesso di 2,77 euro, il titolo è sotto del 2,5% circa, mentre Mediaset Espana del 10% circa rispetto a 6,54 euro.

“Al momento c’è molta incertezza e il mercato sembra non credere alla riuscita di questa operazione, mentre qualcuno potrebbe anche scomnettere che il prezzo di recesso possa diventare un’opportunità”, osserva un broker di una grossa sim italiana.

Secondo un altro trader, “tutto ruoterà intorno a quello che farà il socio francese Vivendi”.

Oggi anche Simon Fiduciaria, il trust cui Vivendi ha girato il 19,1% dei diritti di voto in Mediaset per ottemperare alla decisione dell’Agcom della doppia partecipazione anche in Tim, ha depositato un atto di citazione al tribunale di Milano in cui chiede l’annullamento della delibera assembleare sul voto maggiorato. Con questa mossa Simon chiede anche di unire il procedimento a quello analogo già avviato da Vivendi per la quota che detiene direttamente nel Biscione pari al 9,9%. Entrambe le udienze sono state fissate per il 26 di novembre, quasi tre mesi dopo le assemblea di Mediaset Italia e Spagna fissate il 4 di settembre prossimo per approvare il progetto Media for Europe, sede in cui non è chiaro se a Vivendi sarà concessa o meno la possibilità di esercitare il diritto di voto.

Se Vivendi decidesse di esercitare il diritto di recesso, ovviamente l’intera operazione salterebbe, ma allo stesso tempo i francesi difficilmente avrebbero il corrispettivo dell’intera partecipazione ma solo per una quota fino al 5,5% (pari a 180 milioni) come fissato dal Cda di Mediaset per entrambi i titoli in Italia e Spagna, a meno di ipotizzare che ci siano compratori per le azioni recedute eccedenti la soglia massima.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below