July 17, 2019 / 8:38 AM / 5 months ago

Euro a minimo una settimana su crescenti attese mosse accomodanti Bce

Banconote dal mondo presso l'aeroporto internazionale di Toronto. REUTERS/Chris Helgren

LONDRA (Reuters) - L’euro è sceso al minimo di una settimana nei confronti del dollaro, zavorrato dalle attese di un accomodamento monetario a parte della Bce e dalla preferenza degli investitori per il dollaro.

Secondo gli analisti è improbabile che recuperi nel breve termine ovvero prima del meeting Bce della settimana prossima nell’ambito del quale i banchieri centrali potrebbero svelare nuovi stimoli monetari.

Per il 2019, i mercati prezzano già due tagli dei tassi da 10 punti base; ieri, inoltre, la deludente lettura dell’indice tedesco Zew ha aumentato le pressioni sulla divsa unica che, assieme alla sterlina, è stata una delle peggiori della settimana.

Attorno alle 10,20, la divisa unica scambia a 1,1212 dopo essere scesa fino a 1,1200, minimo dal 9 luglio.

La sterlina cede arrivando a toccare un altro minimo di 27 mesi a 1,2382 su dollaro, depressa da timori di una Brexit senza accordo e dalla robustezza del dollaro. La divisa britannica ha toccato un nuovo minimo di sei mesi sull’euro a 90,51.

Limitato sul mercato valutario l’impatto delle dichiarazioni di ieri di Donald Trump, che ha minacciato di imporre nuovi dazi per 325 miliardi di dollari sui beni cinesi di importazione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below