July 16, 2019 / 7:37 AM / 4 months ago

Borsa Tokyo in calo su timori crescita Cina, produttori auto sovraperformano

(Reuters) - La borsa giapponese ha chiuso in ribasso con gli investitori preoccupati per il rallentamento della crescita economica cinese, ma le case automobilistiche crescono sulla scia di un report stampa secondo cui la Cina si affiderà maggiormente ai veicoli ibridi.

Due uomini camminano davanti ad un tabellone elettronico che mostra l'andamento elettronico del Nikkei average fuori da una società di brokeraggio a Tokyo. REUTERS/Kim Kyung-Hoon

L’indice Nikkei ha scambiato in ribasso dello 0,7. Ieri, mentre i mercati giapponesi sono rimasti chiusi per una festa nazionale, la Cina ha pubblicato dati che mostrano una crescita economica del 6,2% nel secondo trimestre, al ritmo più lento degli ultimi 27 anni, poiché la domanda interna ed estera ha vacillato di fronte alla crescente pressione commerciale degli Stati Uniti.

Mentre i dati positivi sulla produzione di giugno e le vendite al dettaglio hanno offerto segni di miglioramento, alcuni analisti hanno avvertito che i guadagni potrebbero non essere sostenibili e prevedono che Pechino continuerà a implementare ulteriori misure di stimolo nei prossimi mesi.

I trader hanno detto che un rallentamento nella seconda economia mondiale renderebbe ancora più ampio il divario di performance tra i titoli giapponesi e gli altri mercati, dal momento che il Giappone ha poche armi politiche rimaste a sostegno di un’economia vacillante.

“I mercati le cui banche centrali accelerano l’allentamento monetario tendono a sovraperformare in questi giorni”, ha dichiarato Norihiro Fujito, chief investment strategist presso Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities.

“Mentre la Federal Reserve e la Banca centrale europea stanno allentando le politiche monetarie per sostenere le loro economie, alla Banca del Giappone non restano molte scelte: gli investitori stranieri ne sono consapevoli, quindi lasceranno il Giappone per spostare il loro denaro negli Stati Uniti e nei mercati emergenti.”

Gli investitori hanno venduto i futures, innescando il calo di brand importanti come SOFTBANK GROUP, FAMILYMART e FANUC che hanno perso rispettivamente l’1,2%, il 2,7% e l’1,5%.

Mentre le case automobilistiche hanno sovraperformato dopo che il quotidiano del Nikkei ha riferito che il governo cinese ha deciso di cambiare la sua strategia nel settore auto per affidarsi maggiormente ai veicoli ibridi.

TOYOTA ha guadagnato l’1,3%, mentre HONDA ha perso lo 0,4%.

Il più ampio Topix ha ceduto lo 0,5%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below