July 10, 2019 / 10:13 AM / 9 days ago

Borse Europa poco mosse in attesa testimonianza presidente Fed

(Reuters) - Le borse europee sono sotto tono oggi in attesa della testimonianza del presidente della Fed Jerome Powell che potrebbe determinare il percorso dei futuri tagli dei tassi d’interesse Usa, mentre forti dati sulla produzione industriale di Francia ed Italia limitano le perdite.

The German share price index DAX graph is pictured at the stock exchange in Frankfurt, Germany, May 8, 2019. REUTERS/Staff

La testimonianza di due giorni sulla politica monetaria di Powell al Congresso inizierà alle ore 16,00 italiane. Gli investitori vedono la preoccupante mancanza di inflazione a livello globale uno dei motivi per i quali le parole del presidente della Fed dovrebbero apparire opportunamente accomodanti.

L’indice paneuropeo è in ribasso dello 0,2% alle 11,20. Il comparto bancario sovraperforma i principali settori del continente, con un guadagno dello 0,8%.

“Il movimento dei mercati è una continuazione di ciò che abbiamo visto negli ultimi giorni, dove i trader temono che la Fed non sarà così accomodante come sospettato all’inizio”, ha detto David Madden, analista di CMC markets.

La borsa italiana, ricca di titoli bancari, è in rialzo dello 0,73%, sovraperformando i mercati europei.

Gli investitori analizzeranno anche i verbali dell’ultimo meeting sulla politica monetaria della Fed.

I rendimenti dei titoli di Stato decennali tedeschi sono al massimo dal primo di luglio, sostenuti dai dati che mostrano che la produzione industriale francese a maggio è balzata ai massimi da novembre del 2016. Anche la produzione industriale mensile italiana è stata molto più forte del previsto.

A Madrid, i titoli esposti al mercato messicano zavorrano il mercato, con la società di servizi IBERDROLA in ribasso dello 0,55% e TELEFONICA in calo del 0,12%, dopo le dimissioni shock del ministro delle Finanze messicano Carlos Urzua.

Il produttore di aerei AIRBUS guadagna l’1,39% dopo aver confermato che le consegne sono aumentate del 28% nella prima metà dell’anno, superando BOEING per la prima volta in otto anni.

Il recruiter britannico HAYS scivola in fondo allo STOXX 600, in calo del 5,8% ricalcando la rivale PAGEGROUP che crolla del 15% dopo un profit warning.

Tradotto da Redazione Gdynia, email alice.schillaci@thomsonreuters.com, messaggistica Reuters: alice.schillaci.thomsonreuters.com@reuters.net Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le migliori notizie anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below