July 4, 2019 / 10:14 AM / 15 days ago

Greggio in ribasso su segnali calo domanda Usa, timori su economia globale

Prezzi della benzina in mostra alla stazione di servizio Gulf Oil petrol di Guadalupe. REUTERS/Daniel Becerril

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio viaggiano in ribasso, zavorrati dai dati che evidenziano un decumulo delle scorte Usa meno significativo del previsto e dai timori sull’andamento dell’economia globale.

Intorno alle 11,35, i futures sul Brent LCOc1 arretrano di 11 centesimi a 63,74 dollari al barile mentre quelli sul greggio americano CLc1 cedono 25 centesimi a 57,09 dollari al barile.

La notizia del fermo di una petroliera nello stretto di Gibilterra da parte dei British Royal Marines, sospettata di trasportare greggio iraniano verso la Siria, pare abbia lasciato i mercati indifferenti. Il mese scorso invece misteriosi attacchi alle petroliere nel Golfo di Oman avevano esacerbato le tensioni tra Stati Uniti e Iran.

I dati diffusi ieri dall’Eia hanno evidenziato un calo di 1,1 milioni di barili per le riserve settimanali di greggio, meno dei quasi 3 milioni attesi.

“Fluttuazioni a breve termine intorno ai dati sulle scorte a parte, è impossibile sfuggire a una realtà economica che ci vede nel mezzo di un rallentamento della manifatturiero globale”, ha affermato Stephen Innes, managing partner di Vanguard Markets.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below