July 3, 2019 / 10:32 AM / 2 months ago

Borse Europa, indici a massimi da due mesi su nomina Lagarde a capo Bce

(Reuters) - Le speranze che Christine Lagarde, nominata per la carica di presidente della Banca centrale europea, segua l’approccio accomodante di Mario Draghi spingono i listini delle borse europee ai massimi degli ultimi due mesi, e premiano i titoli difensivi che fruttano dividendi elevati.

The German share price index DAX graph is pictured at the stock exchange in Frankfurt, Germany, July 2, 2019. REUTERS/Staff

Se riceverà l’approvazione dal parlamento europeo, Lagarde succederà a Draghi quando il suo mandato scadrà alla fine di ottobre.

L’indice pan-europeo STOXX 600 è in rialzo di circa 0,8% intorno alle 11,40, sui massimi dal primo maggio, con i settori difensivi food & beverages, immobiliare e dei servizi in progresso di oltre l’1%.

L’indicazione della Lagarde per la presidenza Bce ha spinto i rendimenti dei titoli di Stato nella maggior parte della zona euro a nuovi minimi record. I titoli bancari, che tendono a soffrire in un contesto di tassi d’interesse bassi, viaggiano tutti in rialzo di oltre 1%.

I titoli a elevato dividendo, tra cui AB INBEV, BRITISH AMERICAN TOBACCO, DIAGEO e UNILEVER spingono l’indice delle bluechip, con gli investitori in cerca di rendimento.

“Lagarde, che ha costruito una solida esperienza combattendo contro la lunga crisi finanziaria, dovrebbe seguire l’approccio accomodante di Mario Draghi per aiutare la zona euro a far fronte all’indebolimento dell’economia globale”, osserva Ipek Ozkardeskaya, senior market analyst di London Capital Group.

L’indice di riferimento guadagna l’1,5% questa settimana, mantenendo l’andamento sostenuto di giugno dopo che la Bce e la Fed statunitense hanno segnalato misure più accomodanti per contrastare l’impatto di una lunga guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti.

Il rally di questa settimana è stato ispirato soprattutto dall’ottimismo per le notizie del weekend di una ripresa dei colloqui tra Washington e Pechino per risolvere la disputa commerciale che da almeno un anno sta agitando i mercati finanziari.

A frenare però i mercati è stata la notizia che il personale del Dipartimento del Commercio è stato informato questa settimana che Huawei deve essere trattata ancora come se fosse nella lista nera, in netto contrasto con le dichiarazione del fine settimana del presidente Donald Trump che aveva promesso di allentare il divieto per le società Usa di vendere prodotti al gruppo cinese.

Sulla scia della notizia, i produttori europei di chip STMICROELECTRONICS, SILTRONIC e INFINEON scambiano in ribasso tra lo 0,5% e il 2,5%.  

Il migliore dell’indice STOXX 600 è JD SPORTS, il più grande rivenditore di abbigliamento sportivo della Gran Bretagna, che guadagna il 2,9%, dopo che la società ha dichiarato di essere sulla buona strada almeno per soddisfare le aspettative di mercato sull’utile annuale.

La società tedesca di beni di consumo HENKEL è in rialzo dell’1,86% dopo che Goldman Sachs ha migliorato il giudizio sul titolo da “neutral” a “buy” poiché prevede che la ripresa della società nella seconda metà dell’anno guidi la crescita futura.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le migliori notizie anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below