July 3, 2019 / 8:52 AM / 16 days ago

Trevi, per cda richiesta revoca mette a rischio messa in sicurezza società

MILANO (Reuters) - Il cda di Trevi Finanziaria Industriale, società attiva nella ingegneria del sottosuolo in fase di ristrutturazione, ha risposto oggi alla richiesta dell’azionista di maggioranza Trevi Holding S.E. (THSE) di convocare un’assemblea per revocare il consiglio e nominare nuovi amministratori definendo “infondate” e “contraddittorie” le motivazioni alla base dell’istanza.

In una nota il cda, che si è aggiornato al 15 luglio quando approverà, fra l’altro, anche i bilanci d’esercizio e consolidati 2017 e 2018, bolla le affermazioni di THSE come “potenzialmente idonee a pregiudicare il buon esito della manovra” finanziaria e di ristrutturazione dell’indebitamento e “con essa, la messa in sicurezza della società e del Gruppo Trevi, nonché a generare effetti distorsivi nel mercato”.

Il titolo Trevi, che da inizio anno ha perso quasi il 18%, oggi viaggia in borsa in ribasso di circa due punti percentuali a 0,2475 euro dopo aver toccato a metà giugno un minimo di 52 settimane a 0,22 euro.

Il cda di Trevi, partecipata anche da Fsi Investimenti — braccio della Cassa Depositi e Prestiti — ha comunque disposto l’avvio delle opportune attività istruttorie volte all’approfondimento di taluni elementi della richiesta di THSE, si legge nella nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below