June 26, 2019 / 3:31 PM / 5 months ago

Dollaro in recupero mantiene posizioni dopo dati Usa beni durevoli

Una serie di mazzette di banconote da 100 dollari statunitensi. REUTERS/Kim Hong-Ji

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro ha mantenuto a fatica il recupero visto in mattinata, con l’indice contro le principali valute appena sopra i livelli visti ieri pomeriggio.

I nuovi ordini di beni durevoli Usa sono aumentati più del previsto in maggio e le spedizioni sono aumentate in maniera consistente, suggerendo una stabilizzazione della spesa delle aziende per le attrezzature dopo la caduta all’inizio dell’anno. Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto un modesto incremento di 0,1% degli ordini di beni durevoli, aumentati invece il mese scorso del 2,3% su base annua.

A dare sostegno al biglietto verde, raffreddando in parte le attese di un imminente taglio dei tassi Usa, sono state dichiarazioni di banchieri centrali. Jerome Powell, presidente di Federal Reserve, ha ribadito l’indipendenza della banca centrale dal presidente Usa Donald Trump, tornato ad attaccare anche oggi la banca centrale e a chiedere un taglio dei tassi. Poi il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, considerato una colomba in seno al board, ha sorpreso dicendo che un taglio dei tassi di 50 punti base “sarebbe eccessivo”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below