June 24, 2019 / 4:07 PM / 25 days ago

BORSA MILANO chiude in calo, ma pesa stacco cedola, giù Tod's, bene Leonardo, Campari

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude in lieve calo una seduta contrassegnata dallo stacco cedole di alcune big del listino, come Poste, Snam e Terna, che ha impattato per lo 0,29% sull’andamento dell’indice Ftsemib. Sul mercato si respira un clima attendista che non spinge a prendere posizione in vista dell’importante riunione del G20 il prossimo fine settimana che potrebbe portare novità sul fronte della guerra commerciale Usa-Cina.

“Finché non ci sarà qualche annuncio al G20 è difficile che il mercato si muoverà”, osserva un broker.

Ben raccolta LEONARDO con un balzo del 2,68% , dopo le indiscrezioni di stampa secondo cui la jv Space Alliance, in cui è azionista insieme ai francesi di Thales, sta preparando un’offerta per Mda Corporation. Un primario broker italiano scrive nel daily “che non si attende impatti dall’evenetuale acquisizione di Mda che ha un fatturato stimato di circa 1 miliardo di dollari Usa”.

I BANCARI riprendono il movimento delle ultime sedute, con gli istituti di credito deboli, sulle attese per una fase di tassi bassi che riduce gli utili, e acquisti sul risparmio gestito, che hanno più margini di manovra sui margini. BANCA MEDIOLANUM sale del 2,29%, AZIMUT (+0,93%). BANCA GENERALI corregge i recenti rialzi e cede l’1,63%. UNICREDIT lascia sul terreno l’1,66%, peggiorando dopo che Reuters ha scritto che la banca ha messo in stand-by una possibile offerta su Commerzbank.

Raccolta TELECOM ITALIA risp (+2,2%) sotto i massimi, in un mercato che tiene lo spread tra i due titoli ai minimi, sulle attese per la conversione con le ordinarie, che la stampa ha indicato nei giorni scorsi come prima mossa dopo l’atteso accordo sulla governance tra Vivendi ed Elliott. Le risp hanno staccato venerdì scorso una cedola di 2,8 cent. Le TIM ordinarie cedono, invece, il 2,18%.

Tornando al segno più, ATLANTIA guadagna il 2,1%, recuperando in parte il ribasso di venerdì quando ha cedito oltre il 4%. Equita conferma ‘buy’ sulle azioni, perché ritiene che il nuovo sistema di tariffe dovrà essere negoziato con gli operatori.

POSTE ITALIANE sale dell’1,76% sostenuta dallo spread Btp-Bund in contrazione, che riduce il rischio del portafoglio di titoli di Stato.

Bene CAMPARI (+2,6%) in un mercato positivo sul titolo, che ha anche caratteristiche difensive in uno scenario di rischi di guerra commerciale.

TOD’S lascia sul terreno il 5% penalizzato dal report di Credit Suisse che ha tagliato il target a 32 euro da 38.

Infine, fermento sugli immobiliari minori, come RISANAMENTO (+0,7%), AEDES (+3,24%) sulla scommessa che Milano ottenga oggi il via libera alle Olimpiadi invernali insieme a Cortina nel 2026 e questo possa riflettersi su un boom del settore immobiliare.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below