June 21, 2019 / 7:41 AM / 5 months ago

Borsa Tokyo, investitori attendono meeting Trump-Xi, Nikkei in calo

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo perde terreno in un contesto in cui gli investitori aspettano segnali dalle trattative commerciali tra Stati Uniti e Cina, mentre i titoli petroliferi e minerari scambiano in rialzo sulla scia del crescente rischio geopolitico in Medio Oriente.

Una donna indica un tabellone elettronico della Borsa di Tokyo con l'andamento dei titoli azionari. REUTERS/Kim Kyung-Hoon

Il Nikkei cede l’1%. L’indice registra un rialzo settimanale dello 0,7%, per la terza settimana positiva di fila, grazie alle speranze di un taglio dei tassi d’interesse da parte della banca centrale statunitense già per il prossimo mese.

Il più ampio indice Topix ha perso lo 0,9%.

L’attenzione degli investitori si è spostata ora sul meeting della prossima settimana tra il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e quello cinese Xi Jinping durante il summit del G20 in Giappone, con la speranza che i due possano aiutare la ripresa delle trattative per evitare un ulteriore inasprimento della guerra dei dazi.

Trump ha detto che deciderà se mettere in atto la sua minaccia di imporre dazi su beni di esportazione cinese del valore di almeno 300 miliardi di dollari solamente dopo l’incontro con Xi.

“Se Trump decide di non mettere in atto la sua minaccia, il mercato andrà probabilmente in rialzo”, ha detto Hiroyuki Ueno, senior strategist presso Sumitomo Mitsui Trust Asset Management.

Intanto, le tensioni tra Stati Uniti e Iran crescono dopo che Teheran ha abbattuto un drone militare statunitense nella regione del Golfo.

Il conseguente balzo nei prezzi del petrolio ha incentivato l’acquisto di titoli petroliferi e minerari. INPEX e JAPAN PETROLEUM EXPLORATION ha guadagnato il 4,4% e il 3,7% rispettivamente, mentre IDEMITSU KOSAN ha chiuso in rialzo del 2,4%.

Il settore finanziario ha perso terreno dopo che i rendimenti dei titoli statunitensi sono calati sulla scia di un possibile taglio dei tassi a breve.

MITSUBISHI UFJ FINANCIAL GROUP ha ceduto lo 0,7% e MS& AD INSURANCE ha perso l’1,2%.

NISSAN MOTOR è andata contro la tendenza al ribasso, guadagnando fino all’1,4% prima di chiudere a +0,6% dopo aver dichiarato che avrebbe concesso ai membri della società partner RENAULT dei posti all’interno di commissioni chiave del board, ponendo così fine alla disputa tra le due case automobilistiche.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below