June 18, 2019 / 1:36 PM / 5 months ago

Euro ancora debole dopo parole Draghi

Dettaglio di una moneta da un Euro. REUTERS/Toby Melville

NEW YORK (Reuters) - Permane la debolezza dell’euro anche nelle contrattazioni del primo pomeriggio, con la divisa unica appesantita dalle parole del presidente Bce Mario Draghi sulla possibilità di un nuovo stimolo monetario.

Il biglietto verde mantiene i guadagni accumulati in precedenza anche dopo la diffusione dei dati Usa sull’avvio di nuovi cantieri di maggio che hanno mostrato una flessione dello 0,9%.

In mattinata, dopo le parole di Draghi, l’euro è sceso fino al minimo di una settimana e mezzo sul franco svizzero per poi indebolirsi ulteriormente dopo i dati sull’inflazione della zona euro.

Parlando da Sintra, al tradizionale simposio Bce, Draghi ha detto che la banca è pronta a introdurre nuove eventuali misure di stimolo, anche tagliando nuovamente i tassi o riprendendo il programma degli acquisti ‘quantitative easing’, se l’inflazione della zona euro non ripartirà avvicinandosi al target fissato.

Relativi a maggio, i dati finali sui prezzi al consumo hanno mostrato un incremento dell’1,2% su base annua rispetto all’1,7% di aprile e dello 0,1% su mese da 0,7% di aprile.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below