June 18, 2019 / 1:26 PM / 6 months ago

Abi, Banche, crescono impieghi nonostante debole domanda imprese

Una donna inserisce la propria carta di credito in uno sportello automatico. REUTERS/Evgenia Novozhenina

ROMA (Reuters) - I prestiti delle banche italiane a famiglie e imprese sono aumentati a maggio, mentre i tassi medi applicati sui nuovi prestiti sono rimasti sostanzialmente invariati, secondo l’ultimo rapporto mensile Abi.

I prestiti al settore privato (famiglie e imprese) sono aumentati dell’1% su base annua a maggio, a fronte di un aumento annuale dello 0,9% ad aprile.

Il tasso di interesse medio applicato sui nuovi prestiti alle imprese si è attestato all’1,46% a maggio invariato rispetto al mese precedente. Quello sui nuovi finanziamenti per l’acquisto di abitazioni è sceso a 1,84% in maggio da 1,86% di aprile.

La suddivisione dei dati di aprile mostra che i mutui per la casa sono cresciuti del 2,5% su base annua, mentre i prestiti alle imprese sono diminuiti dello 0,6%, un calo che il vicedirettore generale dell’Abi, Gianfranco Torriero, ha attribuito alla debole domanda di credito per investimenti da parte delle imprese.

Parlando in una conference call, Torriero ha detto che la tendenza al calo dei prestiti alle imprese vista dall’inizio di quest’anno riflette la stagnazione economica nel paese ed è probabilmente destinata a continuare.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below