June 13, 2019 / 8:23 AM / a month ago

Borsa Tokyo - Indici in ribasso, pesano produttori chip, affonda Japan Display

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo ha chiuso in negativo, in un quadro che vede il sentiment penalizzato dai rischi geopolitici e dalla disputa commerciale tra Cina e Stati Uniti e i titoli giapponesi legati ai chip negativi sulla scia dei rivali statunitensi.

L’indice Nikkei ha perso lo 0,5%.

I produttori di chip hanno perso terreno, con TOKYO ELECTRON che ha ceduto il 4,2% e ADVANTEST in ribasso del 5%, dopo che l’indice statunitense Philadelphia Semiconductor ha perso il 2,3%, zavorrato dalle perdite di oltre il 5% di MICRON TECHNOLOGY e APPLIED MATERIALS.

“I titoli tech giapponesi sono stati colpiti, con gli investitori globali che probabilmente stanno vendendo in tutto il settore tech”, ha detto Yutaka Miura, analista tecnico di Mizuho Securities.

I timori sul commercio continuano a pesare sul sentiment, dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto di non avere interesse ad andare avanti nell’accordo con la Cina a meno che Pechino non accetti quattro o cinque punti principali.

Sottili i volumi, con gli investitori che attendono segnali sulla questione commerciale dal summit del G20 di questo mese e restano alla finestra prima della scadenza dei futures su azioni e opzioni prevista domani.

Gli investitori stanno osservando attentamente anche una violenta protesta ad Hong Kong riguardante una proposta di legge sull’estradizione. “È emerso un rischio geopolitico dalle proteste contro l’estradizione a Hong Kong”, ha detto Masayuki Doshida, un senior market analyst presso Rakuten Securities. “Gli investitori potrebbero non essersi ancora posizionati in base a queste novità, ma a seconda degli sviluppi potrebbero esserci ripercussioni sui mercati in futuro”.

I titoli del settore finanziario, di norma favoriti da tassi d’interesse più alti, hanno perso terreno sulla crescente aspettativa di taglio dei tassi d’interesse da parte della Fed. MITSUBISHI UFJ FINANCIAL GROUP ha perso l’1,3% e SUMITOMO MITSUI FINANCIAL GROUP ha chiuso in calo dell’1%.

Il produttore di schermi per smartphone JAPAN DISPLAY ha perso il 12% dopo l’annuncio di un ridimensionamento delle attività di telefonia mobile e del taglio di 1.200 posti di lavoro.

L’indice Topix ha perso lo 0,8%, con tutti meno uno dei suoi 33 sottosettori in rosso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below