June 12, 2019 / 10:32 AM / a month ago

Prezzi in calo su rallentamento domanda e aumento scorte greggio Usa

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio segnano un calo di oltre il 2%, appesantiti dalle prospettive di una domanda più debole e dall’aumento delle scorte del greggio Usa, nonostante le aspettative di un protrarsi dei tagli alle forniture da parte dell’Opec.

Intorno alle 12,00, i futures sul Brent scambiano in ribasso di 1 dollaro e 66 centesimi a 60,63 dollari al barile, mentre quelli sul greggio Usa cedono 1 dollaro e 53 centesimi a 51,74 dollari.

Ieri l’Energy Information Administration (Eia) ha tagliato le stime per la crescita della domanda globale relative al 2019 e per la produzione Usa di greggio.

Un aumento inatteso delle scorte di greggio Usa e le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, i maggiori consumatori di petrolio al mondo, hanno zavorrato i prezzi.

Ieri il ministro dell’Energia degli Emirati Arabi Uniti, Suhail bin Mohammed al-Mazroui, ha detto che i membri dell’Opec sono vicini a un accordo sui tagli alla produzione di greggio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below