June 5, 2019 / 4:21 PM / 6 months ago

BORSA MILANO chiude in calo, giù UniCredit, bene Saipem e M.Tecnimont

MILANO, 5 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude in lieve calo una seduta decisamente volatile, penalizzata dalla conferma che la Commissione ritiene “giustificata” l’apertura di una procedura d’infrazione contro Roma per debito eccessivo. Spread sul rendimento dei titoli di stato decennali italiani e tedeschi in altalena con picchi intorno ai 285 punti base per poi ritracciare a 270.

“Diciamo che i mercati si sono mostrati resilienti alla notizia. Comunque, ci sono ancora una serie di passaggi formali prima di arrivare alla procedura”, osserva un broker.

** Pesanti le BANCHE, sensibili al tema dello spread. UNICREDIT estende il ribasso a 3,45%, INTESA SP chiude a -0,87%. Attese per l’incontro della Bce da cui potrebbero arrivare indicazioni su un nuovo Ltro.

** Positivo il risparmio gestito, con BANCA MEDIOLANUM (+1,31%), BANCA GENERALI (+1,65%), AZIMUT (+0,39%) in rialzo, anche su possibili sviluppi m&a. Alcuni broker hanno rivisto le valutazioni in vista di possibili aggregazioni nel settore, ricorda un trader.

** FCA lascia sul terreno lo 0,96% dopo il balzo di ieri sulle speranze per una rapida approvazione della fusione con Renault. Oggi si riunisce il cda Renault, che dovrebbe dare un via libera condizionato, secondo i quotidiani.

** Venduta TELECOM ITALIA (-0,88%) dopo i recenti ribassi che hanno portato le azioni non lontane dal minimo storico. L’annuncio della cessione di Persidera incide in modo marginale sulla valutazione del titolo.

** TENARIS perde il 3,3%, dopo il rimbalzo delle due ultime sedute. Continuano a pesare i timori sul commercio internazionale. Titoli petroliferi venduti a causa del calo del prezzo della materia prima: ENI cede l’1,07%.

** In controtendenza SAIPEM che sale dell’1,24% dopo avere toccato una rialzo massimo superiore al 5% nel durante sull’annuncio di un contratto in Mozambico, che prevede una quota per il gruppo italiano di 6 miliardi di euro. “Si tratta di una commessa enorme e mi stupisco che non salga di più”, osserva un broker. In un report Bernstein si aspetta che il rally del titolo “prosegua nei prossimi mesi”.

** Recupera il lusso, con FERRAGAMO e MONCLER in rialzo rispettivamente del 3% e del 2,25%.

** ATLANTIA recupera il ribasso di ieri con un balzo del 2,6%, segnato dopo che una fonte ha detto che nel decreto sblocca cantieri resta la norma per facilitare la revoca delle concessioni autostradali.

** JUVENTUS in rialzo del 5,18%, con le azioni che si muovono sui massimi di periodo, in attesa della decisione sull’allenatore. Oggi in positivo giocano anche le indiscrezioni su un ritorno di Pogba.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below