May 31, 2019 / 10:29 AM / 6 months ago

Yen sale dopo minacce Trump su dazi Messico che alimentano timori recessione

LONDRA (Reuters) - Balzo dello yen nei confronti del dollaro e tonfo del peso messicano, dopo la minaccia a sorpresa del presidente Usa Donald Trump di nuovi dazi sulle merci di importazione messicane, che rischia di spingere in recessione un’economia globale già debole.

L’impatto dell’escalation del conflitto commerciale tra Washington e Pechino inizia a riflettersi nei dati economici, con l’indice Pmi sul settore manifatturiero cinese che in maggio si assesta a 49,4 contro un consensus pari a 49,9, dato che alimenta i dubbi sull’efficacia delle misure di stimolo.

Contribuisce ad alimentare i timori sull’economia la minaccia di Trump di dazi al 5% sulle merci messicane che si alzeranno fino al 25%, misura volta a combattere l’immigrazione clandestina attraverso la frontiera. Dopo l’annuncio, corsa agli asset rifugio, come titoli di stato e yen.

Il dollaro perde lo 0,8% contro lo yen a 108,74, il livello più basso da inizio febbraio. Il biglietto verde perde terreno anche contro l’euro, e l’indice è in calo del dello 0,1%.

Il peso perde il 3%, ai minimi da cinque mesi, a 19,74 dollari.

Lo yuan si avvia a chiudere il mese peggiore da luglio dello scorso anno, e si avvicina al livello cruciale di 7 per dollaro.

L’euro perde lo 0,6% nei confronti dello yen.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below