May 22, 2019 / 9:51 AM / 6 months ago

Borsa Tokyo, Nikkei chiude in lieve rialzo, sentiment resta fragile

TOKYO (Reuters) - La borsa di Tokyo chiude in leggero rialzo in un mercato generalmente cauto per via dei dati sulle esportazioni dal Giappone ad aprile, che hanno mostrato un altro calo neutralizzando qualche segnale positivo per l’economia.

Titoli tecnologici ed esportatori hanno cancellato i guadagni della prima parte della seduta. L’indice Nikkei chiude in rialzo dello 0,1%, dopo essersi mosso in range stretto su un sentiment ancora fragile e nessun segnale di distensione nella guerra dei dazi tra Cina e Stati Uniti.

I dati pubblicati all’inizio della giornata mostrano una contrazione delle esportazioni giapponesi ad aprile, per il quinto mese di fila, e nonostante il recupero inaspettato degli ordini di macchinari le prospettive economiche sembrano indicare una strada difficile.

“Il mercato è ancora in tensione, perciò c’è il rischio di un altro calo della borsa giapponese”, afferma Yoshinori Shigemi, global market strategist presso JPMorgan Asset Management. “La debolezza dello yen sta causando ricoperture ma la situazione non è ancora cambiata”.

Il dollaro ha raggiunto i massimi delle ultime due settimane a 110,675 yen nella sessione precedente, prima di calare a 110,43 intorno alle 11 italiane.

Da quando la Casa Bianca ha incluso Huawei nella lista nera commerciale la settimana scorsa, diverse società a livello globale hanno interrotto le proprie relazioni con il più grande produttore di apparecchiature di telecomunicazioni al mondo.

Gli Stati Uniti hanno tuttavia temporaneamente allentato le limitazioni commerciali per Huawei al fine di ridurre i disagi per i clienti.

“Il Giappone rimane ostaggio delle questioni macroeconomiche globali e non può praticamente fare nessuna mossa finché non ci sarà più chiarezza sulle trattative tra Stati Uniti e Cina” ha detto Takeo Kamai di CLSA Securities Japan. Gli investitori — ha aggiunto — si concentrano adesso sulle trattative tra Giappone e Stati Uniti previste per questo weekend.

Il Rappresentante per il Commercio statunitense Robert Lighthizer sarà in Giappone il 24 maggio per incontrare il ministro dell’Economia Toshimitsu Motegi con lo scopo di accelerare le trattative commerciali in vista di un summit dei leader politici previsto alcuni giorni dopo, secondo quanto riferito lunedì da due fonti a conoscenza del programma.

I produttori di componenti elettronici recuperano lievemente dopo essere scivolati la sessione precedente. Murata Manufacturing guadagna lo 0,3%, Hitachi High-Technologies è in rialzo dell’1,2% e Taiyo Yuden sale del 3,2%.

Leopalace 21 balza del 5,7% dopo un filing da cui è emerso che Reno KK ha alzato la sua partecipazione nella società al 14,13% dal 12,56%.

I titoli dei metalli non ferrosi guadagnano terreno sulla scia dei progressi delle aziende cinesi legate al settore delle terre rare, dopo che il Presidente cinese Xi Jinping ha visitato un’azienda del comparto a sud del paese, scatenando speculazioni su come il settore potrebbe essere il nuovo fronte della guerra dei dazi tra Cina e Stati Uniti.

Il più ampio indice Topix perde lo 0,3%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below