May 16, 2019 / 12:21 PM / 4 months ago

Prezzi greggio in salita per terzo giorno su tensioni Medio Oriente

(Reuters) - I prezzi del petrolio salgono per il terzo giorno di fila su timori di interruzioni delle forniture in un contesto di crescenti tensioni in Medio Oriente, che relegano in secondo piano un aumento nelle scorte di greggio statunitensi.

I futures sul Brent scambiano a 72,09 dollari il barile, in rialzo di 32 centesimi rispetto all’ultima chiusura. Il Brent appare avviato verso il maggior rialzo settimanale in sei settimane.

I futures sul greggio USA scambiano a 62,49 dollari il barile, in rialzo di 47 centesimi rispetto all’ultimo valore registrato.

I prezzi del petrolio sono sostenuti dal rischio di un conflitto nel Medio Oriente. Ad alimentare i timori il trasporto via elicotteri di membri dell’ambasciata statunitense a Baghdad avvenuto ieri per paura di possibili minacce dall’Iran.

“Il Brent sembra destinato a oltrepassare il limite superiore del recente range di prezzo di 70-73 dollari al barile, sulla scorta di notizie rialziste provenienti dal Golfo (mediorientale) che continuano a preoccupare gli investitori,” scrive Citi in una nota.

Le scorte di greggio USA ai massimi dal 2017 aiutano a limitare i rialzi dei prezzi, anche se gli ultimi dati governativi [EIA/S] hanno segnalato una crescita minore delle scorte rispetto alle precedenti statistiche fornite dagli operatori del settore [API/S] e le scorte di gasolio in diminuzione hanno contribuito a mitigare il sentiment ribassista alimentato dalle cifre.

A mantenere i prezzi sotto controllo vi è anche l’incertezza sul fatto che l’OPEC e altri produttori mantengano o meno nella seconda metà dell’anno i tagli alle forniture che hanno spinto al rialzo i prezzi di oltre il 30% nel 2019.

L’OPEC ha detto questa settimana che la domanda mondiale per il petrolio dell’organizzazione sarà superiore alle aspettative quest’anno. Il gruppo di produttori noto come OPEC+, che include la Russia, si riunirà il mese prossimo per giudicare se mantenere o meno in piedi l’accordo dopo la fine di giugno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below