May 13, 2019 / 10:20 AM / in 6 months

Borsa Milano negativa, male industria, banche deboli su timori Cina-Usa

La borsa di Milano resta nel terreno negativo in un mercato attendista, preoccupato per gli sviluppi sulle trattative commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Finanziari deboli dopo il rimbalzo di venerdì. Le più volatili sono UBI BANCA e AZIMUT con ribassi di oltre il 2%

GEOX è la peggiore del listino dopo le previsioni sul 2019 giudicate ben inferiori alle attese.

Proseguono le vendite su TOD’S, dopo i ricavi del primo trimestre sotto le attese diffusi la scorsa settimana.

TELECOM ITALIA in ribasso dopo nuove indiscrezioni di stampa che parlano di difficoltà per realizzare il piano per una rete unica. Mediobanca Securities dice nel suo report che rimane convinta che quest’anno il progetto sarà realizzato; la sua opinione sostiene il titolo

LEONARDO cala del 3%, dopo il balzo di venerdì sui dati migliori delle attese. Oggi Deutsche Bank ha rivisto in leggero rialzo il prezzo obiettivo a 12,5 euro

I titoli industriali perdono terreno sul possibile impatto di un’escalation della guerra commerciale Usa-Cina, tra i peggiori dell’indice PIRELLI, PRYSMIAN e l’alta tecnologia di STM

TISCALI balza dopo la comunicazione del prezzo di acquisto delle azioni da parte Amsicora a 0,85 cent, che peraltro il mercato ha superato in maniera decisa attestandosi a 1,45 cent

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below