May 13, 2019 / 7:24 AM / 2 months ago

EssilorLuxottica, pace su governance, più poteri a Milleri e Vacherot

MILANO (Reuters) - I due fronti italiano e francese del gruppo di occhialeria EssilorLuxottica hanno trovato un’intesa per risolvere i problemi di governance che avevano portato a uno stallo nel Cda della holding. L’accordo pone fine a ogni controversia, compreso l’arbitrato internazionale chiesto a fine marzo dal presidente Leonardo Del Vecchio tramite Delfin contro il vicepresidente Hubert Sagnieres e contro EssilorLuxottica.

Lo dice una nota a pochi giorni dall’assemblea di bilancio che si terrà giovedì 16 maggio e che ha in agenda anche le proposte di alcuni fondi e dell’azionista di minoranza Valoptec di allargare il Cda.

Dopo un rialzo in avvio di oltre 4%, il titolo sale a Parigi dell’1%, con il mercato che mostra di apprezzare l’allentarsi delle tensioni che hanno pesato negli ultimi mesi sui corsi azionari della società italo-francese.

Resta invariata l’impostazione iniziale di una governance paritetica fino all’assemblea di bilancio del 2021.

L’intesa prevede che Del Vecchio e Hubert Sagnieres, protagonisti dello scontro, diano delle deleghe ai Ceo di Luxottica Francesco Milleri e di Essilor Laurent Vacherot (che entra nel Cda della holding al posto di Bernard Hours) con lo scopo di accelerare il processo di integrazione e semplificazione del gruppo “attraverso l’integrazione delle due società operative entro i prossimi 12-24 mesi”.

Sia Milleri che Vacherot hanno detto che non sono candidati al ruolo di Ceo della holding, figura per la quale resta in corso una ricerca da parte di due società di head-hunting.

L’associazione di dipendenti ed ex dipendenti Essilor Valoptec ha annunciato il ritiro della richiesta di allargamento del Cda all’assemblea di giovedì. Voterà quindi anche contro le proposte di nomina di due ulteriori amministratori presentate da un gruppo in investitori istituzionali, su cui il board del gruppo si era già espresso negativamente.

In base all’intesa raggiunta, la rappresentante di Valoptec nel Cda di EssilorLuxottica entrerà nel comitato strategico e nel Comitato di integrazione della società. Anche Vacherot sarà membro del Comitato strategico.

“Sono molto soddisfatto di questo accordo”, commenta nella nota Del Vecchio. “Oggi, nel rispetto del principio dei ‘pari poteri’ e dell’Accordo di Combinazione, abbiamo trovato una soluzione per realizzare questa integrazione strategica”.

Hubert Sagnieres sottolinea da parte sua che “con queste decisioni che portano ad una società più coesa, EssilorLuxottica potrà accelerare la sua crescita”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below