April 26, 2019 / 12:31 PM / in 3 months

In lieve calo su trimestrali contrastate, attesa per Pil Usa

(Reuters) - Le borse europee si muovono in moderato ribasso, penalizzate dai cali di Glencore e delle principali banche che sovrastano i progressi nei settori healthcare e automobilistico, con gli investitori alla finestra in attesa dei dati economici statunitensi per il primo trimestre.

** Poco prima delle 11 l’indice paneuropeo STOXX 600 scende dello 0,15%, indirizzandosi verso una moderata perdita alla fine di una settimana accorciata dalle vacanze pasquali.

** Tutti gli indici dei singoli paesi questa mattina scambiano al ribasso, ma il DAX tedesco è l’unico che si avvia a chiudere la settimana in territorio positivo.

** Sui mercati pesano in particolare i comparti delle materie prime e del petrolio e del gas, penalizzati dalla britannica Glencore e dalla francese Total.

** Glencore crolla sulla scia di indiscrezioni stampa di un’inchiesta delle autorità americane per accertare se la società e le sue controllate abbiano commesso violazioni della legge sullo scambio di materie prime.

** Total ha pubblicato i risultati del primo trimestre, con un utile netto in calo a causa della volatilità dei prezzi del greggio e dei costi del debito.

** Nel comparto dei semiconduttori, l’americana Intel Corp ha ridotto le proprie attese per i ricavi di quest’anno, alimentando i timori che il rallentamento dell’intero settore possa durare fino a fine 2019. I titoli dei produttori di chip europei perdono un po’ di terreno, con Siltronic, Ams e STMicroelectronics che arretrano tra l’1,1% e l’1,8%.

** Sanofi aiuta invece il settore healthcare. Il titolo sale di oltre il 3% sulla scia di profitti e ricavi in crescita nel primo trimestre, dovuti soprattutto alle brillanti vendite della controllata attiva nel settore delle malattie rare Genzyme.

** La britannica AstraZeneca avanza sulla scia di risultati trimestrali oltre le aspettative, traendo beneficio dalla forte domanda per i suoi medicinali contro il cancro.

** Gli automobilistici salgono dello 0,4%, guidati da Continental che non ha modificato il proprio outlook annuale nonostante un calo degli utili del primo trimestre, e dalla francese Valeo dopo che Credit Suisse ne ha alzato il prezzo obiettivo.

** Renault sale marginalmente dopo la conferma degli obiettivi annuali nonostante una flessione dei ricavi del primo trimestre mentre Daimler tratta in lieve ribasso, con l’utile trimestrale penalizzato da una flessione nelle vendite di auto Mercedes Benz.

** Il settore bancario è negativo per il quarto giorno di fila al termine di una settimana impegnativa sul fronte dei risultati.

** Royal Bank of Scotland è in netto ribasso a causa di risultati deludenti, colpita da una concorrenza crescente e dall’incertezza per la Brexit.

** Deutsche Bank perde oltre il 3% dopo aver tagliato le previsioni di ricavi annuali. I dati giungono dopo che ieri la banca ha abbandonato le trattative su una possibile fusione con Commerzbank, ritenuta troppo rischiosa.

Tradotto da Redazione Gdynia, email sleiman.abiraad@thomsonreuters.com, Reuters messaging: sleiman.abiraad.thomsonreuters.com@reuters.net

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below