April 15, 2019 / 12:48 PM / 5 months ago

BORSE EUROPA stabili su speranze conclusioni negoziati Usa-Cina

15 aprile (Reuters) - Le borse europee sono stabili nei primi scambi della nuova settimana, soprattutto grazie alle speranze che i negoziati tra Cina e Stati Uniti possano avviarsi alla conclusione, che hanno allentato i timori sull’andamento dell’economia globale. Effetti positivi anche dai recenti robusti dati cinesi, anche se restano tensioni interne a porre un limite ai rialzi.

** Intorno alle 10,45, lo Stoxx 600 è pressoché invariato. Milano e Madrid sono oltre il +0,2%. Ribassi frazionali per Londra e Francoforte.

** Le borse asiatiche hanno toccato massimi di nove mesi dopo che il segretario statunitense al Tesoro Steven Mnuchin ha spiegato sabato che un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina andrà “molto oltre” a compromessi conclusi in precedenza per aprire il mercato cinese alle aziende americane. Mnuchin ha detto anche di sperare che le due potenze mondiali siano vicine alla conclusione dei negoziati.

** Poco sollievo per il Dax, sensibile al commercio internazionale, a causa della permanenza dei timori per l’imposizione di nuovi dazi. La Commissione europea ha stilato una lista di beni esportati verso gli Stati Uniti del valore di circa 20 miliardi di euro che potrebbero essere colpiti da nuove tasse, hanno riferito venerdì funzionari Ue.

** Ben intonate le banche a +0,6%. Il settore beneficia dei risultati trimestrali di JPMorgan che si sono collocati oltre le attese.

** Compass (-2,5%) è tra i peggiori dell’indice principale londinese a causa del downgrade che Barclays ha effettuato sul titolo, valutandolo “equal-weight”.

** Giù anche Nokia (-2%) dopo che Goldman Sachs ha rivisto il rating del titolo a “sell”.

** Rio Tinto è in calo dell’1,3% sull’annuncio di un piano per investire altri 302 milioni di dollari per sviluppare il suo Revolution copper project in Arizona: lo scopo è aumentare la produzione per rifornire il mercato dei veicoli a energia rinnovabile.

** Daimler segna -0,9% dopo la diffusione della notizia che l’autorità tedesca del settore KBA sta indagando sul possibile inserimento nelle auto Mercedes di un software per manipolare i test sulle emissioni.

** Publicis avanza del 3,4%: l’azienda ha comunicato che spenderà 4,4 miliardi di dollari per acquisire Epsilon, controllata di Alliance Data, espandendo così il suo business digitale e la presenza in nord America.

** Mediaset e ProSiebenSat.1 beneficiano delle speculazioni sulla possibile fusione tra le due aziende nonostante entrambe abbiano smentito.

** Norsk Hydro guadagna l’1,5%. La raffineria di allumina brasiliana di Alunorte, controllata dall’azienda, e i pubblici ministeri brasiliani hanno chiesto congiuntamente a una corte federale di rimuovere un embargo alla produzione.

** Vivendi segna +0,6% dopo un fatturato trimestrale in miglioramento e l’annuncio del progresso della cessione di fino al 50% della controllata UMG.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below