February 1, 2019 / 9:56 AM / 8 months ago

Euro/dollaro in calo dopo dato lavoro Usa, poi schizza a max seduta

Banconote in yuan cinesi e yen giapponesi, il 29 maggio 2012. REUTERS/Issei Kato

NEW YORK (Reuters) - L’euro si è momentaneamente indebolito fino a 1,1451 dollari dopo la pubblicazione del dato sull’occupazone Usa, per poi salire ai massimi di seduta a 1,1486 dollari.

** Anche contro lo yen, subito dopo il dato, il dollaro ha registrato un picco a 109,07 per poi iniziare a oscillare.

** Secondo i dati diffusi dal dipartimento del Lavoro, gli occupati non agricoli hanno visto una crescita di di 304.000 posti di lavoro il mese scorso. Le attese erano per una crescita dei payroll di 165.000 a gennaio.

** In precedenza il mercato valutario era stato dominato dai Pmi, a partire dal deludente indice cinese che aveva appesantito yuan e dollaro australiano.

** Due giorni fa, in linea alle aspettative di mercato e analisti, Federal Reserve ha optato per una conferma del costo del denaro, con il tasso di riferimento sui Fed Fund stabile a 2,25-2,5%. Nel comunicato che accompagna la decisione di politica monetaria, la banca centrale esprimeva prudenza sulla prospettiva di nuove mosse restrittive.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below