January 31, 2019 / 11:49 AM / 9 months ago

GREGGIO poco mosso, attesa per esito negoziati Cina-Usa

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono pressoché invariati dopo due giorni di rialzo. Le scorte americane che sono aumentate meno del previsto e le sanzioni americane sul petrolio venezuelano hanno rafforzato la fiducia degli investitori, anche se le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti hanno influito negativamente sul sentiment.

** Intorno alle 11,50, il greggio americano è in calo di 7 centesimi ed è scambiato a 54,16 dollari al barile.

** Il Brent è in rialzo di 28 centesimi, toccando quota 61,93 dollari al barile.

** Dai dati Eia emerge che le scorte americane di petrolio sono aumentate meno delle attese la settimana scorsa a causa di una diminuzione delle importazioni legata al taglio dell’offerta saudita.

** L’offerta è influenzata anche dalle sanzioni sulla controllata statale venezuelana Petroleos de Venezuela imposte da Washington questa settimana.

** Già ieri, 25 petroliere cariche di quasi 18 milioni di barili, equivalenti alla produzione di due settimane, erano ferme in attesa dell’autorizzazione per partire. “Considerata la probabilità di un’ulteriore diminuzione della produzione venezuelana, i tagli necessari per ribilanciare il mercato si mostreranno più efficaci”, commenta un trader. “Detto questo — aggiunge — qualsiasi profittabilità nel mercato del petrolio continua a dipendere dall’esito dei negoziati tra Cina e Stati Uniti”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below