January 31, 2019 / 8:39 AM / 4 months ago

Borse Asia-Pacifico in rialzo su cautela Federal Reserve

31 gennaio (Reuters) - I mercati azionari dell’area Asia-Pacifico oggi hanno toccato i massimi da quattro mesi dopo che ieri la Federal Reserve statunitense ha annunciato che sarà “paziente” sui prossimi aumenti dei tassi d’interesse, indicando così che il ciclo di restrizione del credito potrebbe essere già concluso, in una fase di rallentamento della crescita globale.

** Il nuovo orientamento della Fed ha già avuto un effetto positivo su Wall Street ieri sera e anche le previsioni sulle borse europee indicano un rialzo.

** TOKYO ha chiuso in rialzo dell’1% grazie alle dichiarazioni della Fed. Balzo in avanti per titoli come Advantest Corp e TDK Corp grazie all’outlook sul profitto operativo. Screen Holdings perde oltre il 10% dopo il taglio netto delle previsioni sul profitto. Dainippon Sumitomo Pharma perde oltre il 16% per l’insuccesso di un test clinico.

** SYDNEY in controtendenza chiude in calo a causa del settore finanziario, che perde terreno in attesa del rapporto di una commissione d’inchiesta.

** SHANGHAI è piatta in fine seduta, mentre HONG KONG è nettamente positiva sulla scia dell’entusiasmo per le decisioni della Fed. TAIWAN ha chiuso piatta.

** SEUL in lievissimo rialzo.

** MUMBAI guadagna oltre l’1%, ai massimi da quattro mesi. In netto rialzo il comparto IT.

** “Le dichiarazioni della Fed confermano saldamente l’atteggiamento “colomba”, che è già stato evidente a inizio anno. I timori del mercato sugli aumenti dei tassi da parte della Fed per il momento sono stati messi da parte”, dice Masahiro Ichikawa, senior strategist di Sumitomo Mitsui Asset Management a Tokyo. “Il fatto che la Fed abbia citato il bilancio è stata una sorpresa positiva. L’attenzione ora si sposta sui negoziati Usa-Cina, ma i mercati azionari potrebbero anche avere la capacità di incassare notizie negative sui negoziati”.

** Ieri la banca centrale Usa ha annunciato anche il proprio bilancio resterà più ampio del previsto.

** Intanto, sempre ieri, a Washington sono iniziate le discussioni tra Usa e Cina sulla politica commerciale. Se le due parti non dovessero raggiungere un accordo, gli Stati Uniti hanno già annunciato che raddoppieranno i dazi sui beni cinesi a partire dal 2 marzo.

** Sul fronte delle monete, il dollaro è in calo sul paniere delle sei principali valute internazionali, mentre l’euro risale. Salgono le quotazioni del petrolio dopo i segnali di riduzione delle scorte Usa e il timore di problemi di fornitura dal Venezuela.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below