January 30, 2019 / 3:07 PM / 10 months ago

BTP positivi dopo buone aste, spread su minimi seduta a 248 pb

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

MILANO (Reuters) - La carta italiana supera tranquillamente le aste a medio lungo di questa mattina, che hanno visto tassi in calo, registrando un lieve restringimento dello spread ai minimi di seduta.

** Nel collocamento odierno a medio e lungo termine — Btp a 5 a 10 anni e nuovo Ccteu febbraio 2025 — i rendimenti hanno registrato un’ulteriore flessione — ai nuovi minimi da aprile per i due Btp — rispetto all’asta di fine dicembre. Il Tesoro ha assegnato l’importo massimo di 8 miliardi di euro rispetto a una forchetta che partiva da 6,5 miliardi. In particolare, l’undicesima tranche del Btp cinque anni 1 ottobre 2023 cedola 2,45% è stata collocata per 2,75 miliardi al tasso di 1,49%, minimo da aprile. La tredicesima riapertura del decennale 1 dicembre 2028 2,80% è stata assegnata per l’ammontare di 2,5 miliardi al rendimento di 2,60% — anche in questo caso minimo da aprile.

** Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 248 punti base dai 250 del finale di seduta, con il tasso del decennale italiano sceso a 2,62% da 2,63%. Il cinque anni rende l’1,54%.

** “Poco prima dell’asta il mercato era in generale molto tranquillo, con volumi limitati”, commenta Filippo Mormando di Mps Capital Services. “Appena pubblicati i risultati si sono visti dei flussi in acquisto sul titolo a cinque anni in asta, evidentemente da parte di qualcuno che non è riuscito a comprare tutto quello che voleva nel collocamento”.

** Sul fronte interno permangono le tensioni in seno al governo, alimentate dalla questione dei migranti e dal caso ‘Diciotti’ che vede protagonista il ministro dell’Interno con la giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato che si riunisce in giornata.

** Sul fronte esterno però gli occhi sono tutti puntati sul meeting della Fed che si concluderà in serata — particolarmente monitorate le parole del governatore Jerome Powell sullo stato di salute dell’economia Usa dopo lo shutdown — e sui colloqui a Washington sul commercio tra rappresentanti di Stati Uniti e Cina. In attesa della data del 2 marzo, entro cui in assenza di un accordo verranno implementati nuovi dazi dagli Usa, domani il vice premier cinese incontrerà il presidente Donald Trump.

** Sul fronte macro, in attesa della lettura ‘flash’ dell’inflazione tedesca di gennaio, gli indici italiani sulla fiducia di consumatori e imprese hanno mostrato un andamento divergente, in rialzo il primo, in calo il secondo.

** In un’asta regolare la Germania ha collocato 2,334 miliardi di euro nella riapertura del decennale tedesco con tasso medio 0,2%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below